Home / Salute e benessere  / Nasce la Rete Oncologica ed Emato-oncologica in Emilia Romagna, per una migliore assistenza ai cittadini

Nasce la Rete Oncologica ed Emato-oncologica in Emilia Romagna, per una migliore assistenza ai cittadini

medico

La Giunta regionale approva un migliore modello organizzativo per la cura dei pazienti oncologici. Infatti, per garantire una cura continuativa ospedale-territorio, l’Emilia Romagna punta Rete Oncologica ed Emato-oncologica regionale, in cui secondo il modello del Comprehensive Cancer Care Network, è garantita la maggiore uniformità possibile in termini di accesso, gestione clinica, governance e monitoraggio dei dati ai fini sia clinici sia di ricerca. Lo scopo è garantire ai cittadini cure, assistenza e servizi sempre più elevati e, al tempo stesso, vicini in termini di prossimità.

 

Uno dei punti-chiave del modello è l’oncologia di prossimità, che permetterà di delocalizzare, tra Case di Comunità e Ospedali di Comunità, sino al domicilio del paziente, le attività oncologiche ed emato-oncologiche, garantendo le medesime condizioni di efficacia e sicurezza. Forte impulso verrà poi dalla telemedicina, che pur non sostituendo le visite in presenza consentirà una tempestiva discussione degli esami diagnostici e la rilevazione di eventuali segni di ripresa di malattia.

  • unika

La Rete dell’Emilia-Romagna nasce in una realtà dotata di Oncologie ed Emato-oncologie strutturate e organizzate che in tutte le province offrono già livelli elevati di servizio per i quali la Regione si è da tempo impegnata. Fin dal 2006, infattiin tutte le province sono attive organizzazioni secondo il modello della rete, il cui buon funzionamento è testimoniato dai risultati. L’Emilia-Romagna è infatti tra le regioni che registrano il dato più alto di sopravvivenza a 5 anni per le principali sedi tumorali

 

Informazioni sulla Rete Oncologica ed Emato-oncologica regionale dell’Emilia-Romagna sono disponibili al link: https://salute.regione.emilia-romagna.it/rete-oncologica-regionale