Home / Musica  / Mogol Battisti festival: la ravennate Casbel vince il premio della giuria

Mogol Battisti festival: la ravennate Casbel vince il premio della giuria

Casbel

La giovane cantante ravennate Casbel (pseudonimo di Giulia Casadei Baldelli) vince il premio della giuria al prestigioso Mogol Battisti festival di Paestum.

 

Si chiama Giulia Casadei Baldelli (ma in arte si fa chiamare Casbel), ha 22 anni, è ravennate doc, e da sempre la sua passione è la musica: soprattutto quella dei cantautori italiani, che interpreta da anni in serate sul territorio.

 

Ma da ieri Il suo nome e il suo talento potrebbero essere entrati in rampa di lancio su scala nazionale. Casbel ha infatti vinto il premio della giuria al prestigioso Mogol Battisti Festival, la cui serata finale è andata in scena ieri sera nella suggestiva cornice della Clouds Arena dei Templi di Paestum, davanti allo stesso Mogol, al celebre produttore dei Bee Gees, Geoff Westley, e a una platea di esperti di livello assoluto.

 

Giulia si era iscritta al concorso quasi per caso ed è stata selezionata tra i 30 giovani che nell’arco di due giornate si sono esibiti nelle due serate eliminatorie. Poi, dopo l’esibizione di lunedì, era entrata  fra i 15 della finalissima. Qui, la sua interpretazione magistrale di “Una giornata uggiosa” le ha valso appunto il premio della giuria: non solo un trofeo da mettere in bacheca, ma anche il viatico per uno stage alla scuola di musica dello stesso Mogol e a una serie di partecipazioni a festival e manifestazioni future su scala nazionale.

 

“Sono felicissima, ancora non ci credo – racconta Giulia mentre rientra a Ravenna -. Ho trovato il concorso sul web e mi sono iscritta di istinto: già essere stata ammessa alla finalissima mi era sembrato un sogno. Aver vinto un premio così importante mi riempie di orgoglio, anche perché in realtà la canzone che avevo scelto di interpretare era  “Prendila così”: ma l’organizzazione del festival mi ha detto che l’avrebbe cantata già un’altra concorrente e quindi mi hanno assegnato di diritto la canzone con cui ho vinto, che peraltro è anche abbastanza complessa come sonorità”.

 

Grazie a questo trofeo, il futuro musicale di Casbel potrebbe cambiare. “Per ora resto qui piedi per terra e non ho progetti immediati: ma grazie al premio mi hanno già proposto di partecipare ad alcune manifestazioni nei prossimi mesi, compreso un evento a Sanremo. Cercherò di prepararmi al meglio: so che anche grazie a questo inatteso successo, quella che fino ad oggi è stata una passione potrebbe davvero diventare qualcosa di più”.

Condividi questo articolo