“Mettiamo radici per il futuro”, riparte la campagna per piantare nuovi alberi sul territorio - Piu Notizie

“Mettiamo radici per il futuro”, riparte la campagna per piantare nuovi alberi sul territorio

Redazione

“Mettiamo radici per il futuro”, riparte la campagna per piantare nuovi alberi sul territorio

giovedì 11 Febbraio 2021 - 16:02
“Mettiamo radici per il futuro”, riparte la campagna per piantare nuovi alberi sul territorio

Riprende anche nel 2021 su tutto il territorio regionale la campagna lanciata dalla Regione Emilia-Romagna “Mettiamo radici per il futuro”, che ha l’obiettivo di piantare 4,5 milioni di nuovi alberi sul nostro territorio. Come evidenziato dall’assessore regionale Priolo “questo grande progetto collettivo, si affianca a pieno titolo alle misure previste per migliorare la qualità dell’aria e contenute nel Patto per il Lavoro e il Clima sottoscritto dalla Regione a dicembre 2020 con tutte le parti sociali e che punta a fare dell’Emilia-Romagna l’orizzonte verde del Paese, con oltre 10 mila ettari di verde in più nell’arco di quattro anni e 45mila tonnellate di CO2 all’anno in meno”.

Nel 2020 sono già stati distribuiti 360.000 alberi in soli tre mesi, ed anche il Comune di Ravenna ha dato il proprio contributo, con ben 991 piante messe a dimora dall’Amministrazione comunale nelle pinete storiche e nelle aree verdi urbane o nei giardini delle scuole e 5.491 alberi ritirati dai cittadini per essere piantati nei propri giardini privati o per effettuare rimboschimenti in aree agricole o nelle fasce verdi delle aree produttive.

Si tratta sia di specie di alberi autoctoni (in particolare, soprattutto leccio 792; carpino bianco 784; tiglio 169, acero campestre 155; pino domestico 71), che di arbusti (tra i più richiesti alloro 807, ligustro 374; nocciolo 161; tamerice 150; sanguinello 137). Leccio, pino domestico, acero campestre, ligustro e sanguinello sono specie caratteristiche del nostro territorio comunale. Vi sono poi altre specie per cui il ravennate è molto vocato, nonostante siano state poco richieste, ma che si esorta a piantumare maggiormente, come la farnia, maestosa quercia tipica di tutta la pianura Padana o il pioppo bianco, altra essenza caratteristica del nostro territorio.

Fino al 15 aprile 2021 è nuovamente possibile richiedere e ritirare gratuitamente le piante sia dai vivai regionali, sia dai vivai privati accreditati. Possono aderire cittadini, associazioni, enti pubblici. La distribuzione sarà poi riaperta dall’1 ottobre 2021.

“Il Comune di Ravenna – spiega l’assessore all’Ambiente Gianandrea Baroncini – è in Emilia-Romagna quello con il più vasto patrimonio boschivo di proprietà comunale, rappresentato dalle due grandi pinete di San Vitale e Classe e dalla meravigliosa foresta allagata di Punte Alberete. Inoltre, abbiamo la più estesa superficie di verde urbano, con oltre 53.000 alberi a dimora nei giardini pubblici e lungo i viali cittadini. L’Amministrazione ha aderito già alla prima campagna lanciata nel 2020 e aderirà anche a questa in corso e alla prossima di fine 2021, per estendere la superficie boschiva, in particolare nella strategica cintura verde, che ammanta Ravenna con una sorta di bosco diffuso che è anche rete di collegamento sostenibile tra le aree verdi urbane e i quartieri. Gli obiettivi sono molteplici: migliorare l’ecosistema e l’ambiente urbano; contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici; migliorare la qualità dell’aria. Per questo, mi sento di esortare tutti i cittadini ad aderire, per raggiungere tutti insieme questo importante risultato”.

Il vivaio privato individuato per la città di Ravenna è Landi Silvia, situato in via Reale 77 a Mezzano (info@vivailandi.com; 0544521465; 3485258661). Le informazioni per il ritiro sono disponibili all’indirizzo web https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/radiciperilfuturoer/come-funziona/cittadini-associazioni-enti.

Tag:

Piùnotizie.it

Iscr. Registro Stampa del Tribunale di Ravenna al N°1424 del 19/01/2016

Direttore Responsabile: Salvatore Sangermano

Editore: London & Comunicazione

CF. P.iva - 02198490399

Contatti: redazione@piunotizie.it

© E’ vietata la riproduzione, con qualsiasi strumento, anche parziale, di testi foto e video contrassegnati dalla scritta “Riproduzione vietata “ se non autorizzati dall’Editore in forma scritta.

Piunotizie.it è una testata associata a USPI, Unione Stampa Periodica Italiana