Home / Il buono che c'è  / Lieto fine per la vicenda delle banconote ritrovate a Faenza

Lieto fine per la vicenda delle banconote ritrovate a Faenza

banconote euro, foto Regione Emilia-Romagna A.I.U.S.G.

Foto: Regione Emilia-Romagna A.I.U.S.G.

Questa mattina, agli organi di stampa, era stata inoltrata una nota stampa per lanciare un appello da parte del Nucleo di polizia giudiziaria del Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina. Si dava conto del ritrovamento di una somma di denaro in banconote da parte di un faentino che, nei giorni scorsi, le aveva trovate lungo una via, nei pressi del Rione Verde. L’uomo aveva poi consegnato il denaro al Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna faentina i cui agenti avevano lanciato l’appello per poterlo riconsegnare.  Le indicazioni contenute nel comunicato erano state volutamente scarne per non fornire dettagli utili a eventuali impostori che ne avessero rivendicato la proprietà, potendo così contare su alcuni dettagli non resi noti. La notizia, pubblicata sui siti on line e in alcune pagine web, condivisa più volte, ha fatto presto il giro della città.

Poco dopo le 12:30 si è presentato al Comando della polizia locale di via Baliatico un agricoltore 62enne faentino che ha dichiarato di essere il proprietà del denaro. L’uomo ha raccontato agli agenti che venerdì 11 si era recato in una filiale di un istituto di credito in pieno centro dove aveva effettuato un prelievo di 2.000 euro in banconote in ‘tagli’ da 100 e 50 euro. Prima di uscire dalla banca aveva riposto le banconote nel marsupio che aveva alla cintola. Operazione che deve essere stata fatta malamente. Così, lungo il tragitto tra l’istituto di credito e il luogo dove aveva lasciato l’auto in sosta, in via Corelli, le banconote sono andate perse. Una volta arrivato a casa il 62enne si è accorto che nel marsupio era rimasto ben poco, una sola banconota da 50 euro, deducendo di aver perso il denaro.

Questa mattina, dopo che la notizia aveva fatto presto il giro della città, un vicino dell’agricoltore, al quale evidentemente era stata raccontata la disavventura, ha telefonato all’uomo dicendo che un faentino di buon cuore, dopo aver trovato delle banconote, le aveva consegnate alla polizia locale dell’Unione, così lo ha invitato a contattare il Comando di via Baliatico per capire se poteva essere il suo denaro perso venerdì mattina. Poco prima delle 12:30 di oggi, il 62enne con le lacrime agli occhi per la gioia ed esibendo la distinta della banca si è presentato in via Baliatico. Il personale della Pg, dopo aver preso visione della distinta del prelievo bancario e aver fatto alcune domande circostanziate, sul taglio delle banconote e sull’importo, ha capito di trovarsi di fronte al proprietario del denaro trovato, 1.300 euro, questa era la cifra consegnata ai vigili. Le restanti banconote, per un totale di 650 euro, deve essere stata trovata da altri passanti che, con meno scrupoli, le hanno intascate. Dopo aver ringraziato gli agenti della ‘locale’ e ovviamente il faentino che aveva consegnato le banconote è rientrato in possesso del suo denaro.

«Siamo molto contenti -hanno fatto sapere dal Comando di via Baliatico- di aver restituiti a tempo di record il denaro al proprietario. Ci piace sottolineare il gesto del faentino, davvero ammirevole, che ha trovato e consegnato il denaro al Comando».