Home / Economia e imprese  / Le proposte di CNA sulle prospettive del turismo ravennate

Le proposte di CNA sulle prospettive del turismo ravennate

Barche a vela al mare

Nell’ambito dei confronti avviati dall’Assessore Costantini sul nuovo piano del turismo, nelle settimane scorse la CNA comunale di Ravenna ha voluto ribadire quanto già espresso nel documento realizzato dall’Associazione in occasione delle elezioni amministrative, sottolineando alcuni spunti e priorità di lavoro.

In particolare l’Associazione ha rimarcato l’opportunità di rafforzare la collaborazione con i comuni di Cervia, Faenza, e Comacchio, riavviando anche il confronto per la creazione di una DMO unica per rafforzare la progettualità e il ruolo del nostro territorio all’interno della Destinazione Romagna e per affrontare le sfide del mercato globale con una progettualità e una forza di ampio respiro. Riteniamo inoltre importante continuare a valorizzare le imprese artigiane agroalimentari e dell’artigianato artistico e tradizionale come parte integrante della qualificazione dell’offerta del territorio. In particolare il mosaico identifica Ravenna nel mondo: le imprese di mosaico devono essere valorizzate e sostenute come ambasciatrici della nostra città attraverso le opere, l’attività di restauro e le mostre che realizzano in Italia e all’estero.

La ricettività extra alberghiera, inoltre, rappresenta una risorsa per Ravenna, è quindi importante valorizzarla e qualificarla, in pieno accordo con la stessa ricettività alberghiera, anzi valorizzando la necessità di una comune qualificazione delle strutture, così come richiesto dal mercato. Tutto il settore del cinema, delle fiction e delle produzioni collegate rappresenta una grande opportunità promozionale e di lavoro su cui occorre investire per le ricadute dirette e indirette che riesce ad attivare: Ravenna ha grandi potenzialità come location ma anche come sistema di imprese che ruota attorno a questo settore. Infine, in funzione della realizzazione del parco marittimo, è importante anche prevedere una riqualificazione delle stesse località costiere, a partire da Marina di Ravenna per rilanciare e riqualificare l’offerta turistica e collegare il mare con il suo entroterra.

In questa fase dell’anno è necessario partire al più presto con l’organizzazione dei grandi eventi che porteranno sicuramente un grande flusso di turisti a Ravenna dal Jovanotti tour, alla Biennale del mosaico, alla maratona di Ravenna che quest’anno sarà valida anche per il titolo Italiano di Maratona, Assoluto e Master. Si tratta di opportunità importanti per tutto il territorio che possono portare tanto in termini di presenze, visibilità e ritorno economico. È per questo necessario avviare al più presto tavoli di confronto con le Associazioni per essere tutti pronti e vincere queste sfide, in particolare per l’evento estivo, che vedrà la presenza di Jovanotti, perché estremamente complesso dal punto di vista organizzativo per le dimensioni e il numero di presenti, per cui Ravenna deve dimostrarsi ancora una volta all’altezza.

POST TAGS: