Home / Attualità  / L’autorità portuale di Ravenna è finalista dello IAPH 2022

L’autorità portuale di Ravenna è finalista dello IAPH 2022

autorità portuale- domenico bressan

Foto: Autorità Portuale – Domenico Bressan

Il progetto PASSport, al quale partecipa l’Autorità di Sistema Portuale di Ravenna, è stato selezionato dall’International Association of Ports and Harbors (IAPH) per concorrere all’assegnazione dell’Award 2022 della Sostenibilità nella categoria digitalizzazione.

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea, ha l’obiettivo di creare una piattaforma operativa per la gestione di una flotta di droni che grazie a innovative tecnologie satellitari saranno in grado di migliorare la sicurezza nelle aree portuali.

In pratica, attraverso l’utilizzo di droni aerei e sottomarini, sarà possibile innalzare ulteriormente i livelli di sicurezza e protezione delle attività portuali, anche a tutela degli aspetti della loro sostenibilità ambientale. In particolare i droni offriranno la possibilità di: monitorare i livelli di inquinamento di aria ed acqua, monitorare lo stato dei fondali e delle infrastrutture subacquee e fornire supporto alla navigazione elettronica.

La piattaforma PASSport sarà convalidata attraverso cinque casi d’uso appositamente progettati nei porti di Amburgo (Germania), Le Havre (Francia), Kolobrzeg (Polonia), Ravenna (Italia) e Valencia (Spagna).

In particolare il caso d’uso che sarà testato a Ravenna riguarderà l’uso di droni subacquei per l’acquisizione di dati batimetrici e l’ispezione delle parti sommerse delle infrastrutture portuali e l’utilizzo di droni aeronautici per l’ispezione di specifiche aree portuali.

Una presentazione del progetto con dimostrazione dell’utilizzo dei droni è prevista svolgersi a Ravenna in occasione dell’European Maritime Day che si terrà il 19 e 20 maggio prossimi.

Invitiamo a sostenere il progetto votandolo al link (è necessario esprimere una opzione per ogni categoria di progetto)