Home / Musica  / La nuova stagione musicale de La Corelli a Brisighella

La nuova stagione musicale de La Corelli a Brisighella

Piano

La Corelli presenta per la stagione invernale il programma di “Controsensi” che si terrà mercoledì 21 settembre alle 20.30 presso il foyer dell’ottocentesco Teatro Comunale Maria Pedrini di Brisighella, confermando il suo impegno per il territorio. Durante la serata interverranno Massimiliano Pederzoli, Sindaco di Brisighella, e Jacopo Rivani, Direttore Artistico de LaCorelli. La serata, ad ingresso libero, sarà allietata dal mini-concerto dell’arpista Ottavia Rinaldi e da un aperitivo offerto a tutti i presenti.

 

Una Stagione audace e accattivante quella offerta da La Corelli a Brisighella, con 8 appuntamenti musicali che somigliano a un gioco: quello dei “Controsensi”, questo il nome che dà il titolo alla Rassegna. E quindi un’indagine artistica alla ricerca della contraddizione, dell’accostamento inedito, del rimando inconsueto, del rovesciamento di significato, di ciò che sembrava e che non è. Per farlo si è scelta la formula dell’happening musicale di breve durata: concerti snelli, dal format leggero, per lasciare sempre nell’ascoltatore un certo appetito e la voglia di tornare in teatro per godere di un nuovo concerto.

 

Si comincia domenica 2 ottobre alle 18 con “Sbattimenti”, concerto del duo di percussioni formato da Gianmaria Tombari e Antonio Giulio Salvatore La Rosa, due virtuosi eclettici alle prese con una performance in cui non c’è traccia di strumenti tradizionali o suonati in modo convenzionale. Al pubblico offrono un programma inedito di musica da film, grandi classici ma anche sonorizzazione informale, su arrangiamenti originali di Danilo Comitini, tra i protagonisti della nuova generazione di autori contemporanei.

 

Sabato 8 ottobre alle  18 è la volta di “MeloLogic II”, originale opera-game che trasforma l’opera lirica in un gioco interattivo tra interpreti e pubblico, con un format mai tentato prima nella storia del teatro musicale. Il copione? C’è ma non c’è, dal momento che sono gli spettatori in platea a dover decidere, direttamente con il loro smartphone, gli sviluppi della vicenda. Scritta dal giovane autore di gialli Giacomo Sangiorgi e interpretata da Marco Montanari e Camilla Berardi, la storia di “Melo-Logic” è ispirata ad una celebre opera di fine Ottocento e vive di dialoghi brillanti, vestita della musica di Alicia Montorsi Galli eseguita dall’Ensemble Tempo Primo e diretta da Giovanni Marco di Lena.

 

Si continua domenica 16 ottobre alle 18 con un appuntamento dedicato a grandi e piccini: Teresa Maria Federici racconta “Il Gigante Egoista” e “La Spada nella Roccia”, su musiche di Benjamin Britten e Danilo Comitini eseguite dall’Ensemble Tempo Primo e dirette da Giacomo Mutigli. Un omaggio ai grandi classici del genere favolistico e narrativo in un raffinato esperimento di contaminazione tra parola e musica all’insegna dell’originalità e dell’avanguardia.

 

L’appuntamento di domenica 30 ottobre alle 18 segna l’inizio di una nuova collaborazione tra LaCorelli e gli artisti della Compagnia Spazio A – Galla & Teo Associazione Culturale di Ravenna, con il debutto dello spettacolo “Il cibo nella Divina Commedia”, un omaggio a Dante e all’arte del mangiare firmato da Silvia Rossetti, già autrice e curatrice di volumi e itinerari dedicati al Sommo Poeta.

 

Altro debutto in prima assoluta quello di “Io e V – Una relazione a quattro”, racconto autobiografico della violinista Giada Rizqallah in scena venerdì 18 novembre alle 21: un viaggio introspettivo nella vicenda umana e artistica di una giovane musicista, la storia del suo rapporto con lo strumento e con la musica. Ad accompagnarla, le intense pagine di Beethoven, Shostakovich e Dvorak interpretate dall’Ensemble Tempo Primo.

 

L’appuntamento di venerdì 2 dicembre alle 21 è il ritorno di una prestigiosa collaborazione: quella con il primo clarinetto del Teatro alla Scala di Milano Fabrizio Meloni, eccezionale interprete che unisce alla fulgida carriera da solista un’instancabile dedizione all’ambito didattico e saggistico, con unanimi riconoscimenti di pubblico e critica a livello internazionale. “Konzertstuke” lo vedrà protagonista accanto a Nicholas Gelli (al corno di bassetto), insieme all’Orchestra Corelli diretta da Jacopo Rivani. In programma, oltre a musiche di Mendelssohn, una serie di brani originali composti dagli allievi dell’Istituto Musicale “Verdi” di Ravenna.

 

Sabato 10 dicembre alle 18 un appuntamento dedicato all’armonioso connubio musicale tra arpa e flauto, con due punte di diamante dell’Orchestra Corelli: Ottavia Rinaldi e Massimo Ghetti. Accompagnati dall’Orchestra diretta da Jacopo Rivani i due interpreteranno le più amate pagine del repertorio mozartiano nel concerto “Genio e Sregolatezza”, che sarà arricchito da altre composizioni originali firmate dai giovani talenti del “Verdi”.

 

Il Cartellone musicale si chiude venerdì 23 dicembre alle 21 con il Concerto del Trio Eccentrico (Massimo Ghetti – flauto, Alan Selva – clarinetto, Javier Adrian Gonzalez, fagotto) intitolato “Prima di ogni altro amore“: un tributo alla figura di Pier Paolo Pasolini in chiusura dell’anno che lo ha visto celebrare come uomo e artista a cento anni dalla nascita.

 

Condividi questo articolo