Home / Musica  / La Corelli al teatro Pedrini di Brisighella con “Genio e sregolatezza”, il 10 dicembre

La Corelli al teatro Pedrini di Brisighella con “Genio e sregolatezza”, il 10 dicembre

arpa

Nuovo appuntamento con “Controsensi” al Foyer del Teatro Pedrini di Brisighella sabato 10 dicembre alle ore 18.00 con il debutto della nuova produzione originale firmata da LaCorelli e tutta dedicata a Mozart.

“Genio e sregolatezza”, questo il titolo del concerto, metterà in luce il talento di due punte di diamante dell’Orchestra Corelli: Ottavia Rinaldi all’arpa e Massimo Ghetti al flauto. Accompagnati dall’Orchestra diretta da Jacopo Rivani, i due interpreteranno le più amate pagine del repertorio mozartiano.

 

La proposta musicale sarà anticipata dall’esecuzione in prima assoluta di un lavoro di Filippo Bittasi, uno dei rappresentanti della nuovissima generazione di allievi compositori dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” di Ravenna, che LaCorelli ha scelto di ospitare nei suoi concerti. Dopo il debutto nelle settimane scorse di “Dos Columpios dalle Cuna para siete pequeñas notas” del giovane Gabriel De Pace e di “Message-Ésquisse à Felix” per Orchestra d’Archi di Mariacostanza D’Agostino, Bittasi propone il suo “Preludio per piccola orchestra d’archi, due oboi e due corni”.

  • unika

Allievo del M° Montalbetti al Biennio Accademico di II livello in Composizione presso l’Istituto “Verdi” di Ravenna, il giovane musicista non usa troppi giri di parole per spiegare come si sia avvicinato al mondo della composizione. La sua scelta deriva soprattutto da un’esigenza: “Quella di aprirmi tramite la musica – racconta – Tendo ad essere una persona che ascolta molto e parla un po’ meno, e che tiene a freno le emozioni e i sentimenti. Quando si tratta di scrivere un brano musicale, invece, è inevitabile mettersi a nudo e lasciar emergere la propria vera personalità: talvolta riesco ad esprimere meglio quello che sento in questo modo invece che a parole”. Il suo “Preludio”, scritto appositamente per LaCorelli, è una sorta di “commento” introduttivo a Mozart: “Ho ripreso alcuni dei dettagli più in evidenza del Concerto e mi sono divertito a giocarci un po’. Il mio intento era quello di non rubare spazio al brano principale della serata, ma anzi cercare di anticipare qualcosa al pubblico per restituirgli una visione più d’insieme del Concerto, riassumendo i suoi punti nodali in pochi gesti, che fossero chiari e significativi”.

 

Il concerto va in scena con il prezioso contributo del Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Brisighella, AIAM, TUKE SAS.

 

Biglietteria: intero 5 €, ridotto 2 €. Ingresso gratuito per bambini fino a 6 anni e disabili.

 

Per informazioni: www.lacorelli.it; biglietteria@lacorelli.it; +39 339 6249299.