Home / Salute e benessere  / “Jova Beach Party”: bilancio del servizio di volontariato coordinato dal 118

“Jova Beach Party”: bilancio del servizio di volontariato coordinato dal 118

Foto: gruppo di volontari in servizio nel fine settimana, al Jova Beach Party

Al termine di un evento fantastico per l’afflusso di spettatori e per la complessità organizzativa, una 2 giorni che ha visto Marina di Ravenna, ma non solo, al centro di una promozione mediatica notevole, la Pubblica Assistenza ritiene d’obbligo anche una prima analisi dell’aspetto sanitario dell’evento: perché se è andato tutto bene, ed è andato tutto bene, merito va dato a tutto il personale dedicato all’evento, per garantire la sicurezza a tutti.

Dalla mattinata di venerdì 8 luglio alla nottata di sabato 9 luglio, quando tutto è finito, per ogni giornata, sotto la responsabilità di Mirna Buccinnà, coordinatore 118 AUSL Romagna e di Giorgio Randi, responsabile operativo Pubblica Assistenza città di Ravenna, è stato coordinato operativamente il lavoro di circa 130 unità:

–        1 Posto Medico Avanzato, con medici e infermieri del 118;

–        22 equipaggi a piedi (in ogni giornata) in postazioni dislocate su tutto il teatro del concerto, composti da volontari soccorritori con barella a sacco;

–        6 ambulanze Pubblica Assistenza di cui 4 dislocate presso punti esterni;

–        2 ambulanze 118;

–        2 quad 118.

Sono stati effettuati complessivamente 119 interventi di normale routine, all’interno di un contesto musicale di quella portata, ma nessuno i per ubriachezza, per molestie o altri eventi riconducibili a violenza e questa è stata una bella dimostrazione di maturità da parte di tutti. Ad evento concluso i due coordinatori, Mirna Buccinnà e Giorgio Randi hanno espresso soddisfazione per la gestione complessiva dell’evento, per le rinnovate e ritrovate sinergie tra 118 e Pubblica Assistenza nell’interesse esclusivo del paziente.

Renzo Angeli, Presidente della Pubblica Assistenza città di Ravenna commenta così l’attività al termine dell’evento “Ringrazio personalmente tutti i volontari e dipendenti della nostra Associazione per l’impegno, la serietà e la professionalità dimostrate nel portare a compimento un evento che fino a ieri sarebbe stato problematico. Ringrazio inoltre le Pubbliche Assistenze di Alfonsine, Faenza, Lugo, Russi, Riolo Terme, Croce Giallo Blu Cervia, Croce Verde Gambettola, per averci dato la necessaria collaborazione. Usciamo da questa manifestazione con la consapevolezza di poter affrontare professionalmente eventi anche di grandi dimensioni”.

Condividi questo articolo