Home / Il bene che c'è  / Il club di volley “Pietro Pezzi” dona le uova di Pasqua al reparto di Pediatria

Il club di volley “Pietro Pezzi” dona le uova di Pasqua al reparto di Pediatria

Foto: il dottor Federico Marchetti, il dottor Luca Casadio e la dott.ssa Patrizia Baratoni ricevono in dono le uova di Pasqua da alcuni atleti della Pietro Pezzi Volley Ravenna

Un piccolo gesto, ma dal grande significato. Questo il principio che ha ispirato la Pietro Pezzi Ravenna a donare anche quest’anno le uova di Pasqua ai giovani pazienti del reparto di pediatria dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. L’attenzione per il sociale e per i valori della solidarietà, sono da sempre prerogative del club di volley cittadino, attivo ormai da 5 anni e intitolato a Pietro Pezzi, pallavolista e poliziotto, scomparso nel settembre 2017, all’età di 29 anni, a causa di un incidente stradale mentre era in servizio.

Nella mattinata di ieri, una delegazione di atleti del club– attivo nei campionati di serie C e serie D regionale, Prima divisione territoriale e under 19 – ha consegnato le uova di cioccolato presso l’Unità operativa di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Ravenna, alla presenza del direttore dottor Federico Marchetti, del dottor Luca Casadio e della dottoressa Patrizia Baratoni.

«Anche noi – sono le parole di Alessio Saporetti, dg della Pietro Pezzi Ravenna – siamo ‘piccoli’, ovvero ‘giovani’ nel panorama del volley ravennate, come lo sono i degenti del reparto di pediatria e neonatologia dell’ospedale di Ravenna, ma teniamo molto ai principi della solidarietà, principi condivisi peraltro da tutti i tesserati del nostro club».

Grande apprezzamento è stato espresso dal dott. Federico Marchetti: «Questi gesti e queste sensibilità, dimostrano il forte legame esistente fra le associazioni  del nostro territorio e i servizi sanitari. Una ricchezza che esprime un importante valore di appartenenza ad una comunità. Per questo con immenso piacere accogliamo questa donazione offertaci dai ragazzi della Pietro Pezzi».

Condividi questo articolo