Home / Musica  / I Buñuel presenteranno il nuovo album “Killers Like Us” al Bronson di Ravenna il 14 ottobre

I Buñuel presenteranno il nuovo album “Killers Like Us” al Bronson di Ravenna il 14 ottobre

bunuel

Venerdì 14 ottobre alle 21.30 presso il Broson di Madonna dell’Albero si aprirà una nuova stagione musicale con il concerto dei Buñuel. Se si vuole etichettarli in qualche modo, si possono contrassegnare come Heavy. Con la H maiuscola. Ma non si può in alcun modo prevederli, grazie all’amalgama di ritmi spigolosi, salve di batteria, chitarre e voci che suonano più come minacce che come promesse. I Buñuel sono post-punk, proto-heavy e Arty nel senso dell’avant-garde noise. In apertura di serata, il duo senza volto Hate & Merda.

 

Al Bronson i Buñuel presenteranno il nuovo album “Killers Like Us”, uscito nel febbraio scorso, terza parte di una trilogia iniziata con “A Resting Place for Strangers” e “The Easy Way Out”, che è una perfetta aggiunta alla lista di buona musica per cattive persone. Prodotto da un quasi-super gruppo di importanza mondiale, Buñuel vanta il lavoro sonoro del trio italiano composto dal chitarrista Xabier Iriondo (Afterhours), dal bassista Andrea Lombardini (The Framers) e dal batterista Francesco Valente (Snare Drum Exorcism), insieme alla voce di Eugene S. Robinson (Oxbow). Eugene S. Robinson, voce e paroliere, ha trascorso gli ultimi 30 anni ha passato gli ultimi trent’anni con la band di rock sperimentale, acclamata dalla critica, Oxbow. Xabier Iriondo è il deus-ex-machina di alcuni dei progetti musicali più avventurosi d’Italia, sia come chitarrista che come manipolatore di suoni per decine di band in più di 50 dischi con etichette importanti e indipendenti, il cui lavoro lo ha visto suonare dal vivo in tre continenti. E non solo. Andrea Lombardini, compositore, produttore e bassista elettrico, ha suonato in Italia e all’estero nel jazz, nel pop, nel rock e praticamente con tutti, compresi i più importanti: David Binney, Mark de Clive-Lowe, Jason Lindner, Richard Julian, Michel Godard e molti altri. Francesco Valente, compositore, percussionista, improvvisatore ed estremista sonoro, è una fetta fondamentale della rock band italiana Il Teatro Degli Orrori. Con i loro primi due dischi apparsi per l’italiana La Tempesta International, per questo loro terzo disco, Buñuel si sta espandendo per affidare alla Profound Lore Records la parte del mondo non italofona. Uno sviluppo che permetterà loro di suonare ben oltre i confini europei dei tour precedenti.

Gli Hate & Merda nascono nel 2013 con l’idea di fare un solo unico concerto, ma niente va mai secondo i piani, e la selvaggia performance getta i semi per quello che diventerà il primissimo album (“L’Anno dell’Odio”), che inaspettatamente riceve molta attenzione dalla stampa internazionale portandoli a suonare fino al Pukkelpop Festival. L’intensa attività live e il secondo album, “La Capitale del Male” (2016) imprime definitivamente il nome del duo senza volto e il suo sporco sound nella scena underground. Le calze nere portate sul viso diventano un marchio di fabbrica, e allo stesso tempo un personale manifesto contro tutte le identità di gender e ogni forma di ego. Dopo tre anni di concerti in Europa, un nuovo ep (“Un coltello sotto il letto divide il dolore in due”, del 2019) spezza il silenzio.
Quindi, dopo un nuovo tour europeo, il mondo improvvisamente cambia, e tutta la frustrazione accumulata nel corso di questi lunghi mesi porta rapidamente alla nascita di una nuova storia. Non potrebbero esistere tempi più adatti a “Ovunque Distruggi”, uscito nel febbraio del 2022 per Dio Drone, Toten Schwan Records e Breathe Plastic Records in formato lp, cd e cassetta.

 

Bronson Produzioni – Info: 333 2097141 www.bronsonproduzioni.com

Per prevendite: https://link.dice.fm/wfdc8441ed7a