Falso profilo a luci rosse per la compagna dell’ex marito. 38enne denunciata per stalking

La donna non era la sola vittima, ad essere colpito è stato anche un prete faentino che aveva celebrato un battesimo per la famiglia.

Una 38enne di Forlì è finita sotto processo per sostituzione di persona e stalking. In collera con l’ex marito ha inserito in numero della nuova compagna e i suoi dati personali su un sito a luci rosse. La donna per lungo tempo si è ritrovata perseguitata da telefonate moleste, anche durante la notte creando una forte situazione di paura e un grande disagio per tutta la famiglia. La vicenda risale al 2021, e la 38enne denunciata per stalking si è sempre dichiarata estranea ai fatti, ma è stata smascherata dai carabinieri che nel corso delle indagini sono risaliti alla ex gelosa.

Colpito anche un prete

La donna non era la sola vittima, ad essere colpito è stato anche un prete faentino che aveva celebrato un battesimo per la famiglia. Anche il suo dati personali sono finiti in un account hard per altri uomini. La foto di quel battesimo, inoltre, aveva finito per circolare nella rete degli incontri a sfondo sessuale.

Il prete ha decuiso di non costituirsi parte civile, a differenza della donna e dei suoi figli. L’indagine si era divisa in due parti: un Pm chiedeva il rinvio a giudizio, un secondo optava per l’archiviazione, alla quale il legale della vittima De Tollis, si era opposto, ottenendo l’imputazione coatta da parte del Gup Corrado Schiaretti. Oggi la vicenda è arrivata davanti al giudice Antonella Guidomei.