Home / Attualità  / Faenza, siglato l’accordo per la nuova caserma dei Vigili del Fuoco

Faenza, siglato l’accordo per la nuova caserma dei Vigili del Fuoco

Foto: stipula dell’accordo

Questa mattina il documento di sottoscrizione tra il Ministero degli Interni, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, il Soccorso Pubblico e della difesa civile, la Regione Emilia-Romagna Agenzia regionale per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile, la Provincia di Ravenna, l’Unione dei comuni della Romagna faentina, il Comune di Faenza, l’Agenzia del Demanio Direzione regionale e la Prefettura di Ravenna, è stato siglato a Ravenna alla presenza del Prefetto, Castrese De Rosa.

Con l’accordo si è sottoscritto tra le parti interessate l’avvio dell’iter procedurale per la realizzazione della nuova caserma dei vigili del fuoco che da oltre 50 anni si trova in viale delle Ceramiche, una posizione complicata a causa dell’intenso traffico in quella porzione di città. Da oltre 20 anni a questa parte si era iniziato a ragionare sullo spostamento senza però mai trovare soluzione su dove sarebbe potuta sorgere il nuovo edificio. La soluzione è arrivata nell’ultimo anno con una forte accelerazione da parte degli enti coinvolti, Ministero degli Interni, Regione Emilia Romagna e Comune di Faenza in prima fila, per raggiungere l’obiettivo prefissato.

Secondo il progetto di fattibilità, sulla base del quale è stato sottoscritto l’Accordo di programma, la nuova caserma troverà posto in un’area attualmente libera tra le vie Cimabue, Tiepolo e Palmezzano, nelle immediate vicinanze di via Piero della Francesca, importante arteria stradale che permetterà agli operatori dei vigili del fuoco di poter intervenire rapidamente senza dover affrontare il traffico della città come avviene ad oggi. La nuova caserma avrà una superficie di circa 1.500 metri quadrati sviluppata su due piani e contemplerà l’autorimessa coperta, l’officina per i mezzi, il magazzino, la centrale operativa, i locali di servizio per i pompieri la cucina e la sala pranzo, gli spogliatoi e i servizi igienici nei due piani.

Costo totale dell’intervento stimato è di 3,5 milioni di euro. La struttura verrà finanziata con fondi da parte del Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno, della Provincia di Ravenna, dell’Agenzia regionale di sicurezza territoriale e Protezione Civile per l’Emilia Romagna e del Comune di Faenza. Quest’ultimo interverrà con un finanziamento di 700mila euro oltre all’area sulla quale sorgerà la nuova struttura messa gratuitamente a disposizione.

«Per Faenza -dice il sindaco e presidente dell’Unione, Massimo Isola– è una giornata importante. Il tema della realizzazione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco di Faenza, malgrado fosse una priorità da moltissimi anni, recentemente ha registrato un’accelerazione tra gli attori coinvolti nel progetto. Questo ha fatto sì che si sia riuscita a creare una ottima intesa e sinergia che ci ha condotto all’Accordo siglato questa mattina. La nuova caserma è per la città un tema fondamentale per diversi aspetti. Il primo è quello della sicurezza per i nostri 90mila abitanti dell’Unione. Con la nuova sede, che troverà posto in quella porzione di città lontano dal traffico del centro cittadino e con il quale si devono confrontare quotidianamente i mezzi che escono dall’attuale caserma in viale delle Ceramiche, si potranno raggiungere facilmente i sei comuni dell’Unione, quindi una maggiore efficienza per gli interventi d’emergenza dove il risparmio di minuti spesso vuol dire salvare vite umane. Altro aspetto positivo che arriverà con lo spostamento nella caserma nella zona di via Piero della Francesca sarà poi la possibilità di poter utilizzare l’area di viale delle Ceramiche in relazione alle nuove esigenze di viabilità e mobilità sostenibile che stiamo progettando per la Faenza del futuro, uno spazio importantissimo che sapremo valorizzare. È infine doveroso un ringraziamento oltre che ai diversi enti che si sono impegnati in questa grande operazione per il nostro territorio, anche a tutti i tecnici dell’Unione della Romagna Faentina e agli amministratori di Faenza, che hanno lavorato per raggiungere l’obiettivo in questo importante lavoro di squadra per la comunità».

Questa mattina l’Accordo è stato sottoscritto dal Prefetto, Castrese De Rosa, dal Direttore regionale dei Vigili del Fuoco, dell’Emilia Romagna, Michele De Vincentis, dal Direttore dell’Agenzia regionale per la Sicurezza Territoriale e la protezione civile dell’Emilia Romagna, Rita Nicolini, dal Presidente della Provincia e sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, dal Sindaco e Presidente dell’Unione faentina, Massimo Isola e dal Direttore regionale dell’Agenzia del Demanio dell’Emilia Romagna, Luca Michele Terzaghi. Della delegazione manfreda presente facevano parte l’Assessora Milena Barzaglia, l’Assessore Massimo Bosi e Patrizia Barchi, Dirigente del Settore Lavori Pubblici dell’Unione.