Home / Attualità  / Emilia Romagna, prorogato l’obbligo di mascherine negli ospedali fino al 31 ottobre. Non servono più sugli autobus

Emilia Romagna, prorogato l’obbligo di mascherine negli ospedali fino al 31 ottobre. Non servono più sugli autobus

infermiera

Fino al 31 ottobre continuerà a essere obbligatorio indossare una mascherina negli ospedali, residenze per anziani o in altre strutture sanitarie: un’ordinanza del ministero della Salute ha infatti prorogato di un mese il termine precedentemente fissato al 30 settembre.

 

L’assessorato alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna oggi stesso ha comunicato alle Aziende sanitarie la conferma di queste prescrizioni.

 

Lavoratori, utenti e visitatori dovranno pertanto continuare a indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie per accedere alle strutture sanitariesociosanitarie e socioassistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani anche non autosufficienti.

 

Come indicato nell’ordinanza ministeriale, non hanno l’obbligo di indossare la mascherina i bambini di età inferiore ai sei anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, oltre ai cittadini che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo.

 

Dall’1 ottobre, invece, come prevede la normativa nazionale, non sarà più obbligatorio indossare la mascherina sui mezzi pubblici.

Condividi questo articolo