Home / Economia e imprese  / Dal prossimo 30 giugno, scatta l’obbligo di POS per attività commerciali, turistiche e studi professionali

Dal prossimo 30 giugno, scatta l’obbligo di POS per attività commerciali, turistiche e studi professionali

Il 1 luglio entrano in vigore le nuove regole sui pagamenti elettronici. Entro il 30 giugno, infatti, commercianti e studi professionali dovranno dotarsi del Pos e accettare pagamenti con moneta elettronica (carta di credito e di debito).

 

Nei casi di mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo da parte di soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, si applica nei confronti di questi soggetti la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.

 

Confesercenti ha contestato il provvedimento, in particolare per i costi a carico delle imprese nelle operazioni con basso importo. La scelta di permettere il pagamento elettronico è condivisibile, tuttavia i costi non possono ricadere sui già esigui margini delle attività commerciali. Continueremo la nostra azione di pressione per azzerare le commissioni nelle transazioni sotto i 10 euro e per ridurre sensibilmente le spese per i canoni di noleggio dei dispositivi.