Home / Attualità  / Dal 16 maggio riasfaltatura di via San Mama a Ravenna. Previste modifiche temporanee della circolazione

Dal 16 maggio riasfaltatura di via San Mama a Ravenna. Previste modifiche temporanee della circolazione

asfalto

Da lunedì 16 maggio inizieranno i lavori di riasfaltatura in via San Mama, nel tratto tra via Col di Lana e la rotonda Irlanda. L’intervento, che prevede la posa del nuovo asfalto sulla carreggiata stradale e sulla nuova pista ciclabile, terminerà il 30 maggio. La riasfaltatura sarà effettuata in sei diverse fasi e ad ognuna corrisponderà una diversa istituzione temporanea della circolazione. Apposita segnaletica sarà posizionata dalla ditta esecutrice con un preavviso di almeno 48 ore con l’indicazione della durata dei lavori. In via San Mama, nei tratti indicati dalle diverse fasi sarà previsto il divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) e il divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati per tutti i veicoli. Sarà disposto anche il divieto di transito a pedoni e velocipedi nel percorso ciclopedonale posto in adiacenza alla carreggiata stradale. Ogni giorno i lavori non inizieranno prima delle 8,30 e non si svolgeranno nelle giornate di mercoledì e sabato.

Queste le diverse fasi, la prima delle quali inizierà lunedì 16 maggio.

Fase A Sarà riasfaltato il tratto compreso fra le vie Col di Lana e Nervesa. I lavori dureranno 2 giorni. La circolazione sarà così normata:

senso unico di marcia in via Col di Lana nel tratto e direzione da via San Mama a via Lametta

doppio senso di circolazione in via Lametta nel tratto fra via Monte Sabotino e via Col di Lana

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) e doppio senso di circolazione in via Mario Pasi

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati), divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati per tutti i veicoli in via Plazzi

Fase B Il tratto interessato dai lavori sarà tra le vie Nervesa e Cassino per una giornata lavorativa. La circolazione sarà così normata:

senso unico di marcia in via Nervesa nel tratto e direzione da via San Mama a via Punta Stilo

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) e doppio senso di circolazione in via Monte Nero tra le vie San Mama e Punta Stilo

Fase C Il nuovo asfalto sarà posizionato tra le vie Cassino e Anzio per 2 giornate lavorative. La circolazione sarà così normata:

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) in via El Alamein nel tratto compreso fra piazza Brigata Pavia e via San Mama

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) in via Cassino tra piazza Brigata Pavia e via San Mama

Fase D I lavori interesseranno il tratto tra le vie Anzio e dei Bersaglieri per 2 giornate lavorative. La circolazione sarà così normata:

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) nelle vie Montelungo e Anzio

Fase E Il tratto interessato sarà tra le vie dei Bersaglieri e la Rotatoria Irlanda per 1 giorno di lavorazione. La circolazione sarà così normata:

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) in via dei Bersaglieri nel tratto fra via Punta Stilo e via San Mama

Fase F L’ultimo tratto sarà quello in corrispondenza della strada di collegamento fra via Ravegnana e via San Mama posta all’altezza del civico 146 di via Ravegnana, per una giornata lavorativa. La circolazione sarà così normata:

divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) in via Ravegnana tra l’intersezione con via Doberdò e la strada di collegamento fra via Ravegnana e via San Mama posta all’altezza del civico 146 di via Ravegnana

direzione obbligatoria a sinistra in via Ravegnana (eccetto veicoli autorizzati al transito nel tratto indicato nel precedente punto), all’altezza dell’intersezione con via Doberdò

Si precisa che per autorizzati al transito sono da intendersi i veicoli dei residenti, domiciliati e veicoli diretti alle proprietà private e alle attività, veicoli di emergenza e pronto intervento, automezzi Hera per operazioni di pulizia e raccolta rifiuti, automezzi Enel, Hera spa, Telecom ed altri gestori di servizi di interesse pubblico (solo per operazioni di emergenza).