Home / Formazione e lavoro  / Corso di formazione in Classense a Ravenna sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa

Corso di formazione in Classense a Ravenna sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa

insegnante

Alla Sala Muratori della Biblioteca Classense, via Baccarini n. 5, è in partenza venerdì 18 novembre un corso, rivolto a docenti delle scuole di ogni ordine e grado e ai genitori, con l’intento di fornire una conoscenza della Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) per le sue applicazioni all’interno degli istituti scolastici e delle famiglie. Questi gli obiettivi specifici: riconoscere il bisogno comunicativo di studenti e studentesse, creare e utilizzare strumenti di CAA adeguati, modificare l’ambiente scolastico per la piena accessibilità comunicativa e progettare un kit di strumenti standard in CAA per le scuole.

 

Sono disponibili 20 posti, per prenotarsi telefonare allo 0544 482116. Si tratta di cinque incontri che si terranno nelle giornate di venerdì 18 e 25 novembre, 2 e 16 dicembre, dalle 17 alle 19.30; ultimo appuntamento a gennaio 2023, orario da stabilire.

 

Il corso è realizzato grazie alla collaborazione con ReciprocaMente, centro di documentazione e formazione della cooperativa sociale Il Cerchio, docenti Alice Maraldi e Cristina Petroncini.

 

L’Istituzione Biblioteca Classense continua così a promuovere il percorso di educazione alla lettura grazie a questo corso di formazione, inserito nel progetto “Un carattere pacifico”, risultato vincitore nel bando “Lettura per tutti” del Centro per il libro e la lettura, che ha come obiettivo cardine quello di estendere l’invito a leggere alle persone con difficoltà di lettura o con disabilità fisiche o sensoriali, che costituiscono fasce d’utenza ad alto rischio di emarginazione per quanto riguarda l’accesso alle informazioni e alla cultura. Per la realizzazione del progetto, l’Istituzione Biblioteca Classense si avvarrà anche della rete del Patto provinciale della lettura: biblioteche, scuole, docenti di sostegno, educatori professionisti, personale sanitario e associazioni che si occupano di disabilità, lavoreranno in modalità di co-progettazione, consolidando l’alleanza sottoscritta quest’anno e che qualifica il Comune di Ravenna come “Città che legge”. Inoltre, nuovi acquisti della biblioteca e incontri pubblici serviranno ad accrescere l’efficacia del progetto.

 

Un altro corso di formazione è riservato al personale della Classense e della Rete bibliotecaria di Romagna e, fornendo strumenti conoscitivi alle professioniste e ai professionisti, si inserisce nell’obiettivo a lungo termine della Biblioteca Classense di sensibilizzare tutte le fasce d’età all’accoglienza della diversità, in una logica di inclusione, uguaglianza e pari opportunità che la biblioteca da sempre si prefigge di sostenere.