Home / Arte e cultura  / Concluso il “Ravenna Nightmare Film Fest”. L’Anello d’Oro al regista Lamberto Bava

Concluso il “Ravenna Nightmare Film Fest”. L’Anello d’Oro al regista Lamberto Bava

bava

Una serata di grandi premiazioni con l’Anello d’Oro al miglior lungometraggio, l’Anello d’Argento al miglior cortometraggio e ancora il Premio della Critica alla miglior regia. Infine, la proiezione di “Ghost son”. Circa 150 bambini e bambine delle scuole elementari hanno preso parte all’ultimo appuntamento della rassegna “Visioni Fantastiche” ospitato ieri, 18 novembre, all’interno del Ravenna Nightmare Film Fest e condotto dalla docente Valentina Scentoni. Si è passati poi all’ultima proiezione dell’Ottobre Giapponese con “Dozen of Norths” di Yamamura Koji e a “Logger” di Steffen Geypens. Il regista belga, presente in sala, dopo il film ha potuto risposto alle domande del pubblico. Infine, il grande momento della consegna del Premio Medaglia al Valore a Claudio Cupellini per “La terra dei figli”. Il regista romano, di “Alaska “e “Lezioni di cioccolato”, è stato intervistato dalla curatrice del festival, Mariangela Sansone dopo la proiezione. Qui la sua intervista: https://www.youtube.com/watch?v=ZiIsshVafGw.

 

L’ultima giornata del Ravenna Nightmare Film Fest si apre con la proiezione del film “Nosferatu”, alle 10. A seguire, alle 12, un evento speciale: la proiezione del secondo episodio della docu-serie “Il giro dell’horror” di Luca Ruocco, Paolo Gaudio e Francesco Abonante. Si passa poi agli ultimi due film del Concorso Internazionale Lungometraggi: “Madre notturna” di Daniele Campea alle 14 e “Kerr” di Tyfun Pirselimoglu. Entrambi i registi saranno presenti. Alle 18:30, la proiezione dei film del Concorso Internazionale Cortometraggi, in presenza dei registi Paolo Gaudio con “The Black reCat” e Malin Barr con “Evergreen”.

 

Il Festival si conclude con la cerimonia di premiazione, a partire dalle 21, durante la quale saranno consegnati gli Anelli realizzati dall’orefice Marco Gerbella: l’Anello d’Oro al miglior lungometraggio, l’Anello d’Argento al miglior cortometraggio, il Premio della Critica alla migliore regia. Infine, il maestro dell’horror fantascientifico Lamberto Bava riceverà l’Anello d’Oro Special Edition e sarà possibile partecipare alla proiezione del suo film “Ghost son”. Tra i suoi film ricordiamo anche “A cena col vampiro”, “Una notte al cimitero”, “Per sempre” e “La casa dell’orco”.

Ghost son” di Lamberto Bava parla di Stacey e Mark due giovani profondamente innamorati. Vivono da soli nell’isolata fattoria di Mark, con l’unica compagnia di “misteriose” presenze che aleggiano nella zona. Accade però che Mark muore, ma Stacey è convinta che il suo amato non l’abbandonerà mai. Infatti, in sogno, Mark le compare e passano una notte d’amore appassionato. Ritornata alla realtà Stacey scopre di essere davvero incinta. Dopo la nascita di Martin, per Stacey è l’inizio di un incubo infinito. La realtà si confonde con la fantasia e con i ricordi, in un interminabile turbinio di allucinazioni e sconvolgenti deliri. E intanto un incredibile sospetto si affaccia sulla sua coscienza: e se il bimbo che Stacey ha dato alla luce, fosse davvero il figlio di un fantasma?