Home / Spettacoli  / Concerti, forum e convegni a Faenza dal 30 settembre al 2 ottobre per il “MEI 2022”

Concerti, forum e convegni a Faenza dal 30 settembre al 2 ottobre per il “MEI 2022”

MEI 2022

Il 30 settembre, l’1 e il 2 ottobre nelle piazze centrali di Faenza si terrà la nuova edizione del “MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti”, la più importante rassegna della musica indipendente italiana, ideata e coordinata da Giordano Sangiorgi, che ha avuto un grande successo nelle scorse edizioni.

 

Tre giorni di concerti, forum, convegni, fiere e mostre nelle principali piazze, teatri e palazzi e palchi faentini per festeggiare i primi 25 anni della manifestazione. L’edizione di quest’anno è dedicata a Ivan Graziani, scomparso 25 anni fa. Il 1° ottobre il MEI ospiterà un omaggio al cantautore abruzzese realizzato dalla band guidata dal figlio Filippo Graziani. Inoltre, il MEI dedicherà una speciale figurina per omaggiare Graziani, prodotta da Figurine Forever. Il 2 ottobre alle 16.30, sul palco del Teatro Masini NADA presenterà in anteprima il suo nuovo progetto discografico di prossima uscita.

 

 

Tutti i premi verranno consegnati il 1° ottobre a Faenza sul Palco Centrale in Piazza del Popolo, sul palco del Teatro Masini, sul Palco Giovani MEI in Piazza della Libertà e presso la Galleria della Molinella di Faenza.

 

 

I premi quest’anno andranno a: TARGA MEI SPECIALE a GIANLUCA GRIGNANI per i 25 anni dell’album “La Fabbrica Di Plastica”. La cerimonia di consegna del premio avverrà il 1° ottobre sul Palco Centrale del MEI in Piazza del Popolo a Faenza, in occasione del live dell’artista; TARGA MEI MIGLIOR ESORDIO DELL’ANNO a FRIDA BOLLANI MAGONI; TARGA MEI – PIMI 2022 ai C’MON TIGRE. Il premio al miglior artista indipendente dell’anno quest’anno è stato assegnato da una giuria coordinata dal giornalista Federico Guglielmi; TARGA GIOVANI MEI – EXITWELL per il miglior artista dell’anno a DITONELLAPIAGA, “l’ideale di popstar italiana di cui abbiamo bisogno adesso: un’artista capace di unire sapientemente un’ottima scrittura pop, mai banale, sonorità elettroniche fresche e un linguaggio giovane che riesce ad arrivare ad ogni fascia di età, confermando come la nuova canzone italiana possa guardare al domani senza dimenticare il passato”. La TARGA GIOVANI MEI – EXITWELL per il migliore disco dell’anno, invece, va a MOBRICI per “Anche le scimmie cadono dagli alberi” riconosciuto come “grande prova autoriale di una delle migliori penne della nuova generazione di cantautori. Mobrici ha fatto la storia recente della musica indipendente con i Canova e al suo esordio solista conferma di essere uno dei più grandi talenti italiani”. A premiare gli artisti il critico musicale Riccardo De Stefano che ha coordinato la giuria.

 

 

Altre targhe assegnate saranno la TARGA MEI – PREMIO SPECIALE MEI 25 a VALERIO LUNDINI, comico, presentatore, musicista, autore: uno degli artisti più sorprendenti e spiazzanti dell’anno, questa estate in tour con la sua straordinaria band I Vazzanikki; la TARGA MEI – PREMIO ALLA CARRIERA a LUCA MADONIA, cantautore che l’1 ottobre sul palco del Teatro Masini a Faenza presenterà in anteprima il suo nuovo progetto discografico in uscita a fine ottobre, oltre a ricordare l’amico Franco Battiato, interpretando alcuni dei suoi più grandi successi; il PREMIO HIP HOP MEI a DORO GJAT, per il nuovo progetto discografico “Mondonuovo”. Il PREMIO ALLA CARRIERA ARTISTA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2022 a iRio, da vent’anni tra i principali esponenti della musica rock in Emilia Romagna, regione che vanta una grande tradizione del rock italiano. Il PREMIO MEI 25 – MIGLIOR LIBRO INDIPENDENTE DELL’ANNO a “Gigacapitalisti” di RICCARDO STAGLIANÒ.

 

 

 

 

Ai premi assegnati dal MEI si aggiungeranno il PREMIO DEI PREMI, il contest fra i vincitori dei concorsi di canzone d’autore intitolati ad artisti italiani, ideato da Enrico Deregibus e da Giordano Sangiorgi, organizzato dal MEI e diretto da Enrico Deregibus. L’edizione di quest’anno sarà dedicata all’amico del MEI Michele Scuffiotti, ideatore di EdicolAcustica. La finale del contest si terrà il 1° ottobre presso il Teatro Masini e vedrà sul palco Daniele De Gregori per il Premio Bertoli, Isotta per il Premio Bianca d’Aponte, Milena Mingotti per il Premio Lauzi, Giulia Piccoli per il Premio Pigro Ivan Graziani, Lorenzo Santangelo per il Premio De André. La TARGA MEI MUSICLETTER, il premio nazionale per il giornalismo musicale sul web ideato e curato da Luca D’Ambrosio con la collaborazione del patron del MEI Giordano Sangiorgi. I vincitori della decima edizione sono “Extra! Music Magazine”, riconosciuto come Miglior Sito Collettivo, e “Una volta ho suonato il sassofono” di Giuseppe Di Lorenzo, premiato come Miglior Blog Personale. Il Premio speciale – Targa Mei Musicletter, destinato quest’anno alla “Migliore iniziativa culturale contro la guerra”, va a “Canzoni contro la guerra”. La cerimonia di consegna della Targa Mei Musicletter 2021 si terrà il 1° ottobre dalle 16, presso la Sala del Podestà del Comune di Faenza, nel corso del Forum del giornalismo musicale diretto da Enrico Deregibus. PIVI Premio italiano Videoclip Indipendente, a cura di Fabrizio Galassi e organizzato dal MEI, che riconoscerà anche quest’anno i migliori videoclip indipendenti dell’anno, ritenuti dal Ministero della Cultura di grande valore culturale e degni di sgravi fiscali in quanto opere culturali. Il miglior videoclip indipendente Italiano, selezionato tramite scouting e tramite selezioni dirette, verrà premiato il 1° ottobre presso il Teatro Masini da una giuria composta da Dario Falcini, Riccardo De Stefano, Giuseppe Piccoli, Francesco Lettieri, Giacomo Spaconi e Francesca Piaggianelli. Sempre il 1° ottobre presso il Teatro Masini il patron del MEI Giordano Sangiorgi e il curatore del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendenti Fabrizio Galassi assegneranno il Premio Speciale PIVI – Premio italiano Videoclip Indipendente a “Lucio chi sei tu? Il folletto geniale”, il docu-film del giornalista Leonardo Metalli.

 

 

 

Anche l’edizione del 2022 sarà ricca di omaggi, questi i primi in programma: Omaggio ai dieci anni dalla scomparsa di Lucio Dalla con Ernesto Assante e Roberta Giallo. L’evento in programma il 30 settembre presso il Salone di Palazzo del Podestà sarà aperto dalle cantautrici Margherita Zanin, Roberto Costa e Cassandra Raffaele. Omaggio ai 25 anni dalla scomparsa di Ivan Graziani con Filippo Graziani, che il 1° ottobre sarà sul Palco Centrale di Piazza del Popolo. Omaggio ai 45 anni dalla scomparsa di Luigi Tenco con Ferdinando Molteni e Elena Buttiero, che saranno al Teatro Masini il 1° ottobre, a cura della Scuola Sarti di Faenza. Omaggio a Franco Battiato con Luca Madonia, che salirà sul palco del Teatro Masini il 1° ottobre. Omaggio ai 100 anni di Pier Paolo Pasolini con Pierpaolo Capovilla e Paki Zennaro. Ad aprire l’evento che avrà luogo il 2 ottobre pomeriggio ci saranno Grazia De Marchi e Enrico De Angelis.

 

 

L’edizione del 2022 vedrà il ritorno del Palco Giovani in Piazza del Duomo, dal quale negli scorsi anni sono emersi tanti giovani artisti. Tra i primi nomi Mille, Marta Tenaglia, Il Solito Dandy, Bipuntato, Cecilia, Ibisco, Marte, Lorenzo Lepore, Melga, Alex AllyFy, i Settembre, Sem Janela, Zeitmaschine, EraNera, Ella Naldi, Marco Elba, Emancipo, Stefano Cinti, Sara Nuage, Mattia StifanelliGiulia Vestri, Alessandro Marchisio, Matilde Montanari, Andrea Gioé e Edgar, ai quali si aggiungeranno i vincitori dei diversi contest attivi come Meeting Music Contest, che avrà la sua finale a Rimini, Onda Rosa Indipendente, la cui finale si terrà a Bologna, Cresci Bene, Musica è Lavoro, Premio Folk & World, Ferrara Sound, MEI Superstage e tanti altri contest che stanno definendo i loro vincitori come Lunatika, Voci d’Oro, Roseto d’Autore, per un Palco Giovani che sarà come sempre una vetrina per le eccellenze delle nuove proposte emerse dalle selezioni di migliaia di proposte complessive. Inoltre, si sta definendo il cast della nuova attesa edizione del Premio dei Premi che si terrà il 1° ottobre al Teatro Masini. Tra gli altri artisti che si esibiranno ricordiamo Claudio Sorrentino, Opus Avantra e Alfredo Tisocco.

 

 

Nella tre giorni faentina si esibiranno anche i vincitori dei vari contest promossi dal MEI: “Il Liscio nella Rete” – Edgar, giovane cantautore, con “Birichina”, brano che rappresenta la Generazione Z del liscio.  “MEI Superstage” – Malvax, band originaria di Pavullo nel Frignano finalista di Musicultura 2022, e Milena Mingotti, cantante imolese vincitrice dell’ultima edizione del Premio Lauzi.

 

 

 

Anche quest’anno non mancheranno i contest: il MEI Superstage per gli artisti e le band emergenti under 30 residenti nei comuni della Regione Emilia-Romagna, il concorso realizzato da Ticket to Ride di Rai Radio Live che premierà il miglior live, il Meeting Music Contest dedicato alla nuova canzone d’autore e tanti altri contest che porteranno centinaia di giovani alle fasi finali del MEI25 di Faenza.

 

 

 

Quest’anno il Mei si unirà a FCE – Festival della Comunità per una giornata di musica educante. Domenica 2 ottobre, nella giornata di chiusura del Mei e di inizio del FCE, tra le 15 e le 20, si terrà “La Musica Può Fare”, un progetto di valorizzazione dell’esperienza educativa, formativa e sociale del fare musica insieme, condotto dal cantautore Lorenzo Baglioni.

 

 

Durante il MEI 2022 ci sarà la MEI Music Academy, un corso formativo a cura di Esibirsi, al quale si potrà accedere su iscrizione gratuita. Il corso mira a formare l’artista o band sugli aspetti indispensabili per tentare seriamente la via del professionismo. Verrà aperto un sistema online sul quale fare l’iscrizione per seguire le lezioni in presenza al MEI o da remoto attraverso piattaforma Zoom. Alla fine del corso verranno rilasciati attestati di partecipazione.

 

 

L’1 e il 2 ottobre, inoltre, in Piazza della Libertà, insieme alla Fiera degli Strumenti Musicali, si terrà la quarta edizione della Fiera del Disco di Faenza, un’immersione nella storia della musica dagli anni ’50 ad oggi: espositori provenienti da tutta Italia metteranno in mostra vinili, cd, poster, riviste, oggettistica e memorabilia e protagonisti del mondo musicale di ieri e oggi presenteranno libri e dischi e dibatteranno su svariati temi musicali. Nel corso della manifestazione saranno presentati i libri “Storie di straordinaria follia” di Rodolfo “Foffo” Bianchi, Francesca Gaudenzi, Duccio Pasqua, “Sulle mie tracce” di Fabrizio Simoncioni e Adriano Gasperetti e “Frequenze fiorentine – Firenze anni ‘80” di Bruno Casini e il vinile “L’Ispettore Coliandro – The Funky Adventures”, musiche di Pivio e Aldo De Scalzi. Il programma completo della Fiera del Disco e tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook www.facebook.com/musicdayroma/ e sui siti www.meiweb.it e www.musicdayroma.com.

 

In contemporanea alla Fiera del Disco di Faenza, nel Salone del Podestà avrà luogo la nuova edizione de La Mostra egli Strumenti Musicali, a cura di Cafim di Claudio Formisano, mentre l’esposizione di libri, figurine e fumetti a cura di Interno 4 e Figurine Forever si terrà in Piazza della Libertà. In Piazza Martiri della Libertà, invece, la nuova mostra del Vintage a cura di Serena Vintage e di Campagna Amica, promossa da Coldiretti a Km Zero.

 

 

Al MEI quest’anno si terrà per la prima volta un torneo di e-Football per il trofeo e-MEI CUP. L’iscrizione al torneo è gratuita. Per aderire scrivere a: e-meicup@esportsworldteam.com.

 

 

La nuova edizione del Mei si aprirà ufficialmente alla Galleria della Molinella di Faenza il 24 settembre alle 17, con la mostra Crepax a 33 giri, dedicata a Guido Crepax, il primo copertinista italiano di vinili, e curata dall’Archivio Crepax insieme ai tre figli dell’artista, Antonio, Caterina e Giacomo. In esposizione esclusivi disegni originali, che comprendono alcune copertine, una serie di ritratti inediti di maestri del jazz e una piccola selezione di tavole a fumetti dedicate al jazz e al mondo della musica, oltre a una selezione di circa sessanta copertine presenti nel volume e alcuni spartiti musicali originali. L’idea e il titolo della mostra prendono spunto dal libro “Crepax a 33 giri”, una raccolta delle copertine di dischi disegnate da Crepax all’inizio della sua carriera, che verrà presentato al MEI insieme al docufilm di Roberto Manfredi sulla figura di Guido Crepax.

 

 

Anche quest’anno al MEI, alla Galleria della Molinella, si terranno diversi convegni. Il 30 settembre alle 16 si terrà Alle Origini dei Dischi Rock in Vinile del Mercato Indipendente Alternativo, dove interverranno, tra gli altri, Mimmo Paganelli, Patrizia Cirulli, Roberto Manfredi e Mauro Paoluzzi e dove sarà proiettato il docufilm su Nanni Ricordi a cura di Roberto Manfredi. L’1 ottobre si terranno, a partire dalla mattina, tre convegni: alle 10.30 ci si terrà il convegno Verso gli stati generali della musica indipendente ed emergente: come ripartire?”, con gli interventi di Claudia Barcellona, Giuliano Biasin, Massimo Della Pelle, Luca Fornari e tanti altri; alle 15 si terrà “Quale lavoro nel post Covid nel mercato della musica e dello spettacolo dal vivo?”, a cura del Prof. Antonio Taormina; a chiudere la giornata, alle 16.30, ci sarà La Musica Indipendente in Tv e Web Tv, a cura di Fabio Luzietti e Giangiacomo De Stefano. Infine, il 2 ottobre alle 10 si terrà il convegno Alle origini delle Indie, dalla Cramps al Napules Power: attualità e futuro delle nuove sonorità di oggi, con Renato Marengo, Alfredo Tisocco, Donella Del Monaco e tanti altri ospiti; alle 11.30 ci sarà l’aperitivo per festeggiare i 20 anni de L’Altoparlante con Fabio Gallo, Bob Balera e altri ospiti a sorpresa; infine, alle 15 Diego Alligatore presenterà il libro Giovani, Musicanti e Disoccupati.

 

Tra i vari appuntamenti in programma, tra convegni e workshop, il Forum del Giornalismo Musicale ideato e sostenuto dal MEI e a cura di Enrico Deregibus, che si terrà nella Sala del Consiglio Comunale il pomeriggio del 1° ottobre e la mattina del 2 ottobre, dedicato al giornalista Michele Manzotti, prematuramente scomparso, grande amico del MEI e presente fin dalla prima edizione. Il programma del 1° ottobre prevede, a partire dalle 14.30, l’Assemblea dell’Agimp, un ricordo di Michele Manzotti e l’assegnazione del Premio Michele Manzotti ad un giornalista o critico musicale di particolare valore, un incontro suLa Musica Indipendente in Tv e Web Tv” a cura di Fabio Luzietti e con l’introduzione di Giordano Sangiorgi, le premiazioni della “Targa Mei Musicletter” curato da Luca D’Ambrosio. Il 2 ottobre, invece, dalle 9.30, in collaborazione con Il Piccolo, ci sarà spazio per un seminario con Federico Savini, Simone Arminio, Giulia Nuti, Giulio Donati. Aprirà per un saluto Giordano Sangiorgi.

 

 

Sarà Roberta Giallo a presentare la finale del contest che si terrà in apertura del MEI25 il 29 settembre alla Tettoia Nervi di Piazza Lucio Dalla a BOLOGNA, in collaborazione con Cronopios e il Comune di Bologna. La vincitrice del contest si esibirà poi sul Palco del MEI a Faenza.

 

 

L’esibizione delle 12 cantautrici finaliste sarà anticipata da un incontro sul tema della parità di genere nel comparto musicale realizzato da Elena di Gioia, Assessore alla Cultura del Comune di Bologna, e Rita Monticelli, Consigliere Comunale di Bologna delegata ai diritti, coordinato dalla giornalista, scrittrice e speaker radiofonica Laura Gramuglia.

 

 

Fin dalla prima storica edizione, il MEI, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese. Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e più recentemente i Måneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime e uniche esibizioni in un festival indipendente fuori da Roma. Durante i suoi 27 anni di attività il MEI, con le sue edizioni ufficiali insieme alle tante edizioni speciali, ha registrato un totale di 1 milione di presenze, la partecipazione di 10 mila artisti e band dal vivo, 5 mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 giornalisti che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana. Anche quest’anno il MEI trasformerà Faenza per tre giorni in una vera e propria città della musica con concerti, presentazioni musicali e letterarie, convegni e mostre, affiancati da una parte espositiva rivolta agli operatori della filiera musicale con l’obiettivo di sostenere la crescita e la diffusione di una cultura musicale indie ed emergente. Verranno selezionate le migliori realtà indie italiane grazie al circuito di AudioCoop, che rappresenta circa 200 piccole etichette discografiche indipendenti italiane, e saranno presenti, unico caso in Italia, i vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la Penisola e selezionati da AudioCoop, coordinamento etichette indipendenti, dalla Rete dei Festival, dal circuito di AIA – Artisti Italiani Associati, insieme a La Squadra per la Musica, il programma in oltre 150 radio Classic Rock on Air. Quest’estate, inoltre, il MEI 25 realizzerà vari eventi in anteprima in diverse città italiane come Procida, Capitale della Cultura, Rimini e tante altre.

Condividi questo articolo