Clownterapia: oltre 1000 clown volontari a Cervia, per i 20 anni di “ViviamoInPositivo”

Dal 13 al 15 ottobre workshop formativi, giochi, serate danzanti, un concerto all’alba sulla spiaggia. VIP è la più grande federazione di clownterapia italiana

Dal 13 al 15 ottobre, per celebrare il ventennale di “VIP – ViviamoInPositivooltre 1000 clown si ritroveranno a Cervia per il raduno nazionale e per festeggiare l’importante ricorrenza. Con il titolo “A 20 anni puoi!”, le tematiche affrontate metteranno l’accento su quanto fatto finora ma anche sui molteplici progetti che l’organizzazione vuole continuare a realizzare per crescere. L’iniziativa è organizzata da Italia ODV, la più grande federazione di clownterapia italiana costituita unicamente da volontari.

Sono tante le attività, che coinvolgeranno i volontari e il pubblico esterno e cittadini, tra cui workshop formativi, giochi, serate danzanti, un concerto all’alba sulla spiaggia ed infine un convegno conclusivo che ripercorrerà la storia. Tra le varie attività ce ne saranno persino alcune che vedranno i volontari clown gareggiare tra loro lungo le vie e sulla spiaggia di Cervia.

VIP ViviamoInPositivo Italia

VIP ViviamoInPositivo Italia promuove il volontariato clown e il vivere in positivo, appunto, in ogni situazione di disagio fisico e psichico. Collega e coordina 71 associazioni locali in cui operano circa di 4200 volontari clown che prestano regolarmente servizio in oltre 200 strutture ospedaliere e sanitarie.

Ciascun volontario clown ha iniziato il suo percorso ricevendo la stessa formazione base e scegliendo un nome unico. Attraverso il gioco ci si allena costantemente per acquisire competenze tecniche e interpersonali in un percorso di crescita continuo. I valori che uniscono tutti i volontari VIP, insieme alla formazione costante, costruiscono un background che accomuna tutta la federazione e da cui nascono i progetti nazionali e le “missioni” sia in Italia che all’estero.



Infine, ma non meno importante, è bene sottolineare che i volontari clown non avrebbero ragione di esistere senza i servizi esistenti e operanti nelle strutture sanitarie e ospedaliere. Inoltre, molti degli interventi pianificati e organizzati sono stati resi possibili grazie all’interessamento, alla cooperazione e alla disponibilità del Comune di Cervia, della Direzione Medica e Direzione Infermieristica e Tecnica Presidio Ospedaliero di Ravenna e  del Rotary di Cervia-Cesenatico. Un contributo speciale che farà sì che dal 13 al 15 ottobre Cervia, la città del sale e del mare, sarà anche la città del sorriso.

Dalla stessa categoria