Home / Il buono che c'è  / Cervia aderisce all’edizione straordanaria della “Marcia per la pace Perugia-Assisi”

Cervia aderisce all’edizione straordanaria della “Marcia per la pace Perugia-Assisi”

marcia_pace_perugia_assisi

Foto: manifesto marcia della pace Perugia-Assisi

Il comune di Cervia aderisce all’edizione straordinaria della Marcia per la Pace Perugia-Assisi per l’Ucraina in programma domenica 24 aprile, sostenendo con un contributo il Coordinamento Enti locali per la pace.

La Marcia della pace e della fraternità Perugi-Assisi è un’edizione straordinaria alla vigilia della Festa della Liberazione, che raccoglie soprattutto il grido di Papa Francesco «Fermatevi! La guerra è una follia».

Questo il messaggio del Comitato promotore per la marcia: «Ogni giorno che passa, lo scontro s’innalza e la guerra diventa più disumana e cieca distruggendo ogni residuo spazio di pace. Per questo ripetiamo che va fermata subito! … Siamo solidali con gli ucraini e con tutte le vittime di tutte le guerre dimenticate che continuano a insanguinare il mondo. Con i russi che si oppongono alla guerra, con chi è costretto a farla e con le vittime della persecuzione anti-russa. Con tutti i bambini e le bambine, le donne e gli uomini di ogni età che pagheranno le dure conseguenze della guerra, in Italia e nel resto del mondo».

La Marcia per la pace riunisce tutte le istituzioni, associazioni e realtà impegnate in Italia a costruire la pace promuovendo i diritti umani, la solidarietà e la cooperazione internazionale, che hanno la responsabilità di dare voce alla domanda di pace e di giustizia dei propri cittadini e di agire coerentemente per promuovere il rispetto dei diritti umani e proteggere le persone più deboli e vulnerabili.

Il comune di Cervia già dal 1993 ha deliberato la propria “dichiarazione di Città per la Pace” ed di aderire al Coordinamento Nazionale Enti locali per la Pace con sede a Perugia, stabilendo che uno degli obiettivi principali dell’amministrazione comunale di Cervia è la promozione della cultura e dell’educazione alla pace nel rispetto dei diritti umani e della solidarietà internazionale.

L’assessore alla pace Michela Brunelli ha dichiarato: «Il Comune di Cervia ha aderito alla Marcia per continuare a far sentire con forza al popolo ucraino la vicinanza dei cittadini cervesi e italiani, condannando fermamente la guerra e l’invasione della loro nazione da parte della Russia di Putin. Il Consiglio comunale già nella serata del 24 febbraio aveva approvato all’unanimità un ordine del giorno per esprimere la più ferma condanna sull’invasione dell’Ucraina e la vicinanza della nostra comunità alla nazione offesa e il 3 marzo era stata organizzata una camminata silenziosa contro ogni forma di guerra a sostegno del popolo ucraino. Tante le iniziative che in questo periodo Cervia ha attivato a favore dell’Ucraina con raccolte di beni e con il  supporto dei servizi sociali. Il 24 aprile è un’ulteriore occasione per far sentire la voce della pace, che acquista ancora più forza perché è alla vigilia della ricorrenza più significativa del nostro Paese sulla liberà e la democrazia: il giorno della Liberazione».

POST TAGS: