Home / Musica  / Castel Bolognese, la scuola di musica “Nicola Utili” apre le porte a tutti con una tre giorni di eventi e concerti dal 10 al 12 giugno

Castel Bolognese, la scuola di musica “Nicola Utili” apre le porte a tutti con una tre giorni di eventi e concerti dal 10 al 12 giugno

La Scuola di Musica Nicola Utili festeggia i suoi allievi, i docenti e tutti gli appassionati di musica con “Open Utili”, una tre-giorni di concerti in programma venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 giugno presso il Centro di Ricerca Espressiva “Ex-Macello”, proprio là dove sorge la Scuola, che da due anni è gestita dalla cooperativa ravennate LaCorelli con ottimi risultati in termini di crescita: un trend positivo che nemmeno le criticità e i lunghi stop forzati del biennio sono riusciti a scalfire. “Open Utili” è frutto di questo entusiasmo e di una visione sempre orientata al futuro, all’innovazione e alla sperimentazione, come nello spirito della Scuola e della sua Direzione artistica.

Si parte venerdì 10 giugno alle 21.15 con La Meccanica del Ruscello, geniale pagina di musica contemporanea che il compositore Paolo Marzocchi dedica agli studenti delle Scuole di Musica nell’ambito del movimento dei Musicians for Human Rights, di cui è esponente. Ad eseguirla saranno proprio i giovanissimi allievi delle scuole Nicola Utili, Giuseppe Sarti, Accademia Musicale InArte e SMIM Innocenzo da Imola che, diretti dal compositore e affiancati  dai professori dell’Orchestra Corelli, avranno l’opportunità unica di esibirsi da veri protagonisti, sperimentando le tecniche esecutive proprie della musica contemporanea e i pattern tipici della musica minimalista. Il concerto è parte del progetto Musica come diritto umano, frutto dell’unione di intenti tra LaCorelli e le Accademie musicali del territorio. Alla base di questa partnership risiede il desiderio di garantire ai giovani studenti il diritto di sentirsi parte di un progetto comune basato sulla condivisione e la collaborazione in ambito musicale: di qui l’idea di un confronto alla pari con i professori dell’Orchestra, nella convinzione che la musica, al pari dell’acqua, sia un bene di prima necessità, e un diritto dell’uomo.

Sabato 11 giugno alle ore 16.30 la Scuola ospita i saggi degli allievi: un’importante tappa nel percorso didattico e un fondamentale momento di condivisione del lavoro svolto con i docenti durante l’anno, nel quale i ragazzi hanno l’opportunità di manifestare l’impegno e la passione con cui apprendono lo strumento, mettendo in evidenza l’abilità raggiunta non soltanto individualmente ma anche in gruppo e con l’accompagnamento di altri strumenti, misurandosi con la gestione della propria emotività.
Sempre sabato 11 giugno, alle ore 21.15, la scuola ospita il concerto solista della talentuosa pianista e docente Silvia Valtieri, impegnata in un excursus sulla canzone americana dei primi decenni del secolo scorso e in una ironica rivisitazione del repertorio swing. “La musica è una lingua che ci parla in tanti modi, porta a galla emozioni, ci fa conoscere meglio noi stessi mettendoci davanti a difficoltà e grandi soddisfazioni. Insegnare musica vuol dire conoscere gli allievi in un modo speciale e profondo, e per ogni nozione trasmessa ce n’è sempre una da ricevere”: con queste parole la pianista ha spiegato in una recente intervista il suo amore per la musica e l’insegnamento, gli stessi che mette da anni al servizio dei suoi allievi alla “Nicola Utili”.

Domenica 12 giugno alle 16.30 seconda ed ultima giornata di saggi per gli allievi della scuola, mentre alle 21.15 “Open Utili” chiude i festeggiamenti con il concerto del Bam Bam duo, formato da Gianmaria Tombari e Antonio Giulio Salvatore La Rosa, percussionisti eclettici e virtuosi la cui amicizia è nata e cresciuta tra le mura del Conservatorio B. Maderna di Cesena, dove i due si sono incontrati e hanno deciso di unire le forze e le loro nature molto diverse, dando vita ad un’alchimia del tutto nuova. Originalità e innovazione sono i due cardini attorno ai quali si sviluppa il lavoro di ricerca del duo, e anche per questo nelle loro performance non c’è traccia di strumenti tradizionali o suonati in modo convenzionale. Al pubblico offrono un programma imperdibile a base di musica da film, grandi classici ma anche sonorizzazione informale, su arrangiamenti originali di Danilo Comitini, giovane talento e vincitore del Concorso internazionale “2 Agosto”, uno dei maggiori concorsi di composizione d’Italia.

I concerti, offerti alla simbolica tariffa di ingresso di 5 € (intero) e 2 € (ridotto) saranno ad entrata gratuita per gli allievi della Scuola. Patrocinatori della Rassegna sono il MIBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Comune di Castel Bolognese e il Comune di Ravenna.

Info e booking: 339.6249299 / e-mail: scuolanicolautili@lacorelli.it.