Home / Economia e imprese  / 3,25 milioni di euro per gli investimenti culturali in Emilia-Romagna

3,25 milioni di euro per gli investimenti culturali in Emilia-Romagna

Mattarella, Franceschini e De Pascale

Foto: Presidenza della Repubblica, Wikimedia Commons

È di 200 milioni di euro l’ammontare degli investimenti per i 38 nuovi progetti e le 3 nuove acquisizioni al patrimonio dello Stato contenuti nel Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” varato dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini, che ha ricevuto oggi il parere favorevole della Conferenza Unificata Stato-Regioni dopo il passaggio in Consiglio Superiore dei beni Culturali. «Trentotto interventi strategici, diffusi in tutta Italia, e tre nuove acquisizioni che confermano la centralità della cultura nell’azione di politica economica del governo», commenta il ministro della Cultura, Dario Franceschini, che sottolinea come «il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale è uno degli assi fondamentali su cui si fonda la crescita economica e sociale del Paese». È di 3,25 milioni di euro l’investimento complessivo per gli interventi sulla Stazione di Campo Fossoli, sul Santa Maria in Vado a Ferrara e su la Cattedrale di Piacenza e la Collegiata di Castell’Arquato.

Finanziati tre progetti in Emilia Romagna.

CANTIERI DELLA CULTURA, MIC: MEZZO MILIONE DI EURO CAMPO FOSSOLI Un progetto innovativo per conservare e tutelare la memoria Il progetto finanziato dal Ministero della Cultura con un investimento di 500.000 euro prevede il restauro e la rifunzionalizzazione del magazzino adiacente la stazione di Campo Fossoli, nato nel 1942 come campo di prigionia e successivamente trasformato in campo di polizia per i prigionieri politici e razziali che venivano trasferiti dai campi e dalle carceri del nord Italia per essere deportati nei Lager europei, e tristemente reso noto anche per aver imprigionato Primo Levi.

L’intervento si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione di questo luogo della memoria collettiva. Si punterà alla tutela delle murature interne che garantiscono la conservazione dei materiali esistenti, all’allestimento di pannelli espositivi, all’installazione di un sistema di climatizzazione, impianti, realtà aumentata e di un nuovo pavimento in grado di ospitare i binari per il movimento di quello che si chiama “il carro della Memoria”, realizzato parzialmente con elementi di recupero del Campo, e destinato a spazio di lettura di documenti e testi.

«Il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale è uno degli assi fondamentali su cui si fonda la crescita economica e sociale del Paese. Questo intervento rientra tra i 38 progetti strategici che il ministero ha portato in Conferenza Stato Regioni a conferma della centralità della cultura nell’azione di politica economica del governo» così il ministro della Cultura, Dario Franceschini. Campo Fossoli si inserisce nei 38 nuovi progetti del Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” varato dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini, che ha ricevuto oggi il parere favorevole della Conferenza Unificata Stato-Regioni dopo il passaggio in Consiglio Superiore dei beni Culturali, con un ammontare di 200.000.000 di euro. Tutti si incardinano nella strategia portata avanti dal Ministero della Cultura negli ultimi anni per favorire il rilancio della competitività territoriale del Paese e la crescita economica e sociale ponendo al centro i beni e i siti di eccezionale interesse culturale e di rilevanza nazionale che necessitano di interventi organici di tutela e riqualificazione, di valorizzazione e promozione culturale, anche nell’ottica dell’incremento dell’offerta turistico culturale.  I 199.076.000 euro sono destinati a finanziare 38 interventi per 186.285.510 euro in 13 regioni italiani e 3 nuove acquisizioni al Patrimonio dello Stato di beni immobili per un valore di 12.790.490€.

Tutte le informazioni sui 38 progetti approvati oggi dalla Conferenza Stato-Regioni sono disponibili su www.cultura.gov.it/gpbc2123