Parte in Emilia-Romagna la sperimentazione delle bodycam per i capitreno

Oltre ai nuovi strumenti per i capitreno i nuovi treni regionali sono dotati di telecamere e di un sistema di videosorveglianza live

Parte in Emilia-Romagna la sperimentazioni delle bodycam per i capitreno. L’idea nasce da Fs Security e Trenitalia Tper Emilia-Romagna, per garantire la sicurezza dei dipendenti e dei viaggiatori.

A indossare il nuovo strumenti saranno 30 capitreno, scelti fra i volontari. La camera sarà sempre accesa ma non in registrazione. Verrà attivata a discrezione del dipendente nei momenti di necessità, come minacce comportamenti violenti.