Home / Attualità  / Bassa Romagna, un sostegno economico alle famiglie per la frequenza dei centri estivi. Domande entro il 15 luglio

Bassa Romagna, un sostegno economico alle famiglie per la frequenza dei centri estivi. Domande entro il 15 luglio

Foto: campo estivo – nensuria, freepik

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito anche quest’anno al progetto regionale «Conciliazione vita-lavoro», per sostenere le famiglie che avranno la necessità di utilizzare i centri estivi per bambini e ragazzi delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. La finalità del progetto, finanziato con risorse del Fondo sociale europeo, è quella di favorire l’accesso a servizi che favoriscono la conciliazione vita-lavoro nel periodo estivo di sospensione delle attività scolastiche.

Il contributo massimo erogabile per settimana è di 112 euro a bambino fino a un massimo di contributo erogabile per bambino di 336 euro. L’eventuale minor spesa sostenuta per settimana/bambino rispetto al massimale previsto di 112 euro potrà consentire l’ampliamento del periodo di frequenza del bambino al centro estivo per un numero superiore di settimane o di porzioni di settimane, sempre nel rispetto del massimale di 336 euro.

I destinatari sono gli alunni nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2009 al 2019) con un Isee fino a 28mila euro (in caso di disabilità certificata del minore non è necessario dichiarare l’Isee) in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie monoparentali) siano in una delle seguenti condizioni: occupati (ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati), lavoratori in cassa integrazione, in mobilità oppure disoccupati che partecipino alle misure di politica attiva del lavoro.

La domanda dovrà essere presentata entro le 23.59 di venerdì 15 luglio 2022 esclusivamente online, collegandosi al portale dei servizi online dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna nella sezione «Scuola e Servizi educativi». Il richiedente deve essere l’intestatario della retta di frequenza del centro estivo; in caso di più figli iscritti ai centri estivi, deve essere presentata una domanda per ciascun figlio/a.

Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Unione, nella sezione Infanzia e scuola – Servizi ricreativi estivi.