Home / Musica  / Bagnara di Romagna: il 22 luglio concerto del duo D’Antonio e Montanari in “Argentina y Oriente”

Bagnara di Romagna: il 22 luglio concerto del duo D’Antonio e Montanari in “Argentina y Oriente”

Venerdì 22 luglio, nella Rocca di Bagnara di Romagna (RA) alle ore 21.00, il duo Donato D’Antonio (chitarra) e Vanni Montanari (flauto e flauto contralto), eseguiranno il programma Argentina y Oriente”– dal nome dal loro ultimo CD uscito nel 2022 dedicato ad Astor Piazzolla, con brani che vanno alla scoperta della tensione che da sempre esiste tra Sud America e Oriente.

 

Si apre con un autore di grande successo in Argentina, Carlos Guastavino, ricercatore di melodie melanconiche e dal suono sempre nostalgico, ben rappresentato da Encantamiento da Canciones de cuna, subito messo in contrasto con lo stratificato e colto sperimentalismo di Alberto Ginestra, provocando così un attrito che vuole cogliere i due elementi portanti del ‘900 argentino: melodia e avanguardia. Ci si avvicina poi all’Oriente con l’espressiva Three bagattelles from China West della compositrice Che Yi, dove il dialogo tra flauto e chitarra mescola con leggerezza registri musicali occidentali e tradizione cinese. Il vero azzardo è nel finale, un accostamento piuttosto inusuale, quello di Astor Piazzolla, in cui jazz e tradizione trovano un equilibrio che farà storia, e Tan Dun, straordinario compositore cinese contemporaneo, che ha portato i complessi timbri della tradizione a relazionarsi con l’estensione e la fluidità della musica per film. In questo dialogo impossibile chi ne giova è sicuramente lo spettatore, finalmente di fronte ad una strana rima che lo accompagnerà per il resto dei suoi ascolti.

 

Donato D’Antonio e Vanni Montanari sono musicisti eclettici e solidali, stabilmente in duo dal 1996 quest’anno festeggiano i primi 26 anni di carriera insieme e la nuova uscita per la Emi Vinci del CD dedicato ad Astor Piazzolla,  Argentina y Oriente. In questi anni si sono esibiti in Italia e all’estero, indagando ed eseguendo in concerto gran parte del repertorio pubblicato per flauto e chitarra. È del 2007 “Fremito naturale”, una raccolta di brani contemporanei dedicata al ceramista faentino Carlo Zauli. Particolare attenzione è stata dedicata alla letteratura del ‘900 e contemporanea, con il conforto anche del fruttuoso rapporto di collaborazione con molti compositori, tra i quali: Paolo Geminiani, Marco Biscarini, Shaefer Mahoney, Martin Queràlto, Hideiko Hinohara, Mauro Montalbetti. Nel 2016 è uscito: The Other voices per la londinese RMN music, che ha ottenuto ottime recensioni.

 

In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà all’Auditorium Parrocchiale in via Camangi.

 

L’ingresso è gratuito, fino a esaurimento posti; non è prevista prenotazione.

Condividi questo articolo