Home / Attualità  / Bagnacavallo: un finanziamento per progetti di valorizzazione delle relazioni degli emiliano-romganoli nel mondo

Bagnacavallo: un finanziamento per progetti di valorizzazione delle relazioni degli emiliano-romganoli nel mondo

Foto: incontro Garagnani

Il Comune di Bagnacavallo si è aggiudicato un finanziamento nell’ambito del bando 2022 della legge regionale 5/2015 per progetti di valorizzazione delle relazioni degli emiliano-romagnoli nel mondo.

Il finanziamento, per un importo di 4.550 euro, contribuirà a realizzare un progetto dedicato ai “Bagnacavallesi nel mondo”, decine di ragazze e ragazzi che per motivi professionali o personali hanno scelto di vivere all’estero ma che anche grazie all’impegno dell’associazione dei gemellaggi Amici di Neresheim mantengono un forte legame con la loro città natale e le sue istituzioni.

 

Numerose sono le attività previste nel periodo autunnale. Sarà realizzata una mappatura interattiva dei “Bagnacavallesi nel mondo”, articolata per paese di residenza e professione, affinché il collegamento con le diverse realtà possa essere messo a servizio delle imprese locali. La mappatura si integrerà inoltre con la piattaforma MigrEr della Regione Emilia-Romagna. Sarà poi organizzato un momento di incontro e confronto durante la Festa di San Michele: dopo le positive esperienze svolte durante la pandemia, si organizzerà un appuntamento in presenza con quanti tornano a Bagnacavallo in occasione della festa del patrono e a distanza con chi è al momento altrove.

Infine, in ottobre, è prevista una trasferta a Francoforte (città dell’Assia gemellata con la Regione Emilia-Romagna) per offrire un momento d’incontro con gli emiliano-romagnoli che vivono nella zona e creare un’occasione di approfondimento culturale che unirà più discipline, dal cinema all’arte, passando per le tradizioni e i prodotti tipici locali.

 

Accanto all’associazione dei gemellaggi Amici di Neresheim, da sempre partner del Comune per le iniziative di scambio con le città gemellate, sono coinvolte nel progetto le associazioni Filmeeting e BiArt. Le attività saranno svolte con il supporto di Comunicando.

Condividi questo articolo