Home / Attualità  / Bagnacavallo, “Festa di San Michele”: il 28 settembre, anteprima fra libri antichi, fotografia e teatro

Bagnacavallo, “Festa di San Michele”: il 28 settembre, anteprima fra libri antichi, fotografia e teatro

festa san michele

La Festa di San Michele, in programma a Bagnacavallo dal 29 settembre al 2 ottobre, sarà preceduta mercoledì 28 settembre da numerosi appuntamenti in anteprima fra libri antichi, fotografia, teatro tutti dedicati al tema scelto per l’edizione 2022 della manifestazione, il paesaggio naturale. È poi in programma alle 20.30 sotto al portico del Municipio il saluto di apertura della festa affidato alla sindaca Eleonora Proni e all’assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi.

 

Si inizierà alle 18 con l’inaugurazione della mostra “Locus amoenus”, la natura nei libri antichi della Biblioteca “G. Taroni”, curata a quattro mani da Elisa Ancarani e Patrizia Carroli. Allestita nell’atrio della biblioteca, ha come intento quello di far conoscere i libri antichi che, per contenuto o illustrazione, siano stati testimoni dell’evoluzione del concetto di paesaggio attraverso i secoli. In mostra ci saranno quindici esemplari stampati tra il 1540 e il 1830, tra cui una bella edizione delle Epistole del Petrarca stampata a Basilea nel 1540, un Orlando Furioso illustrato del 1730 e l’iconica Arcadia di Jacopo Sannazzaro nell’edizione del 1826.

 

Si proseguirà poi alle 19 circa con l’apertura della mostra fotografica “Confini”, allestita nel Teatro Goldoni dal Club Cinefotoamatori bagnacavallese. Si potranno ammirare esposti gli scatti dei soci del club, che hanno indagato con i loro obiettivi i confini del territorio comunale. «Attraverso la fotografia – spiegano i fotoamatori – i confini, con i loro dettagli, vengono fissati anche quando non segnano la logica della realtà, ma il filo della storia. Individuarli e fotografarli diventa testimonianza visiva della situazione odierna.»

 

Alle 20.30 ci si ritroverà sotto il portico del Municipio per il saluto di apertura della festa: interverranno la sindaca Eleonora Proni e l’assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi. A concludere l’intensa giornata sarà alle 21 “Agrishow – Lo spettacolo dell’agricoltura che cambia”, organizzato da Terremerse per raccontare l’evoluzione del paesaggio delle nostre campagne nel tempo.

 

Giovedì 29 settembre prenderà poi il via ufficialmente la Festa di San Michele, con mercati e mercatini, spettacoli e animazioni, mostre e visite guidate e molto altro in tutto il centro storico, fino a domenica 2 ottobre.

 

Programma completo e aggiornamenti: www.festasanmichele.it

Condividi questo articolo