Angelo Barboni: Chi ha vinto le elezioni? - Piu Notizie

Angelo Barboni: Chi ha vinto le elezioni?

Redazione

Angelo Barboni: Chi ha vinto le elezioni?

domenica 10 Ottobre 2021 - 21:50
Angelo Barboni: Chi ha vinto le elezioni?

Vedere la felicità, soprattutto l’arroganza di chi crede di aver vinto queste elezioni Comunali che hanno coinvolto quasi tutto il nostro paese mi mette profonda tristezza. I risultati ci danno una fotografia dello stato di salute della nostra (così detta) DEMOCRAZIA. Già negli anni settanta una certa gioventù , idealista e coraggiosa contestava questo concetto e denunciava il nostro sistema politico  chiamandolo PARTITOCRATICO.

Oggi questa stessa gioventù, invecchiata spesso senza diventare adulta, ha trasformato a suo uso e consumo e in maniera speculativa e molto pragmatica gli stessi centri di potere che contestava. Tornando ai risultati elettorali, sembrerebbe che tutta Italia a parte piccole zone del sud esulti per la vittoria del PD. Non voglio fare una analisi politica di tale vittoria, rifletto però sul fatto che mezzo paese non è andato a votare. Mezzo paese non si riconosce nei suoi rappresentanti né gli esprime fiducia o gli vorrebbe affidare mandati. Come si fa a parlare in queste circostanze di vittoria? Se prendiamo una torta e la dividiamo in due parti e nell’ altra metà mettiamo del cioccolato, possiamo dire che è una torta completamente ricoperta di cioccolato? E’ un esempio molto semplice che dovrebbe far riflettere chi festeggia e urla vittoria. O questa persona non crede nella democrazia o ha solo finto di crederci per arrivare dove voleva, perché se ci crede davvero dovrebbe preoccuparsi e forse piangere LA GRANDE SCONFITTA DELLA DEMOCRAZIA, che purtroppo non è mai attuata in maniera perfetta in nessuna nazione, ma rimane il migliore sistema per rispettare le persone e gestire un paese. Altra riflessione che riguarda la rielezione del nostro Sindaco, di cui non voglio giudicarne i meriti e le capacità. La riflessione è sul suo essere pendolare, almeno questo mi è stato detto,fin dalla prima elezione. Un’altra considerazione è che mi sembra solo che una città, con una storia e patrimonio culturale unico al mondo, venga amministrata da una persona che, non avendo origini ravennati, non può capire l’anima e l’identità di questa città, perché purtroppo la città sta perdendo la sua identità e sta dimenticando la sua storia da anni. Sono stati cancellati fisicamente luoghi storici che rappresentavano un’identità tra generazioni. La maggioranza delle città italiane vanta ed è fiera di propri e note attività, bar negozi e ristoranti storici ecc che si tramandano da generazioni, rappresentando un continuum spazio temporale che identifica e caratterizza la città di appartenenza, basta citare Venezia e i suoi famosi ritrovi, Bologna, Firenze ecc. Oltre che dare identità alla città sono luoghi che uniscono trasversalmente più generazioni. A Ravenna, sembra che i poteri locali si accaniscano contro tutto ciò, per esempio nei negozi del centro che lentamente spariscono (21 sono l’ anno scorso) lasciando spazio a questi infiniti e anonimi supermercati. Per non parlare di locali tipo “Grotta Verde” a Marina, dal dopoguerra una sorta di passaggio obbligatorio per le giovani generazioni che si susseguivano. Stessa cosa per il mitico Circolo dei Forestieri, sempre a Marina, divenuto poi Le Ruote poi Xenos per poi trasformarsi in una vergognosa buca sia reale che simbolica di tutto ciò. Piano piano Ravenna sta diventando un’unica grande rotonda che accoglie qualsiasi supermercato… Il Sindaco è un pendolare? Non disprezzo certo i pendolari che girano in auto o con mezzi pubblici tutta la vita per le necessità del lavoro, anzi ne ammiro incondizionatamente la pazienza e volontà. Credo però che un Sindaco non si possa considerare un impiegato qualsiasi.  L’ impegno che ha assunto richiede passione, dedizione e totalità e io come artista so bene quanto queste caratteristiche non si possano misurare con l’orologio e l’orario di ufficio. E, comunque, è facilmente intuibile che andare avanti e indietro sottrae energie, tempo e concentrazione al lavoro e un sindaco dovrebbe vivere e respirare l’ anima della sua città come fosse il giardino di casa sua…

ANGELO BARBONI indipendente LpR

Tag:

Piùnotizie.it

Iscr. Registro Stampa del Tribunale di Ravenna al N°1424 del 19/01/2016

Direttore Responsabile: Salvatore Sangermano

Editore: London & Comunicazione

CF. P.iva - 02198490399

Contatti: redazione@piunotizie.it

© E’ vietata la riproduzione, con qualsiasi strumento, anche parziale, di testi foto e video contrassegnati dalla scritta “Riproduzione vietata “ se non autorizzati dall’Editore in forma scritta.

Piunotizie.it è una testata associata a USPI, Unione Stampa Periodica Italiana