Home / Il bene che c'è  / Alla basilica di San Francesco di Ravenna, una veglia per le vittime contro gli abusi

Alla basilica di San Francesco di Ravenna, una veglia per le vittime contro gli abusi

affresco

Si celebra il 18 novembre la seconda Giornata nazionale di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi, per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili. Un appuntamento istituito nel 2020 dalla Cei e promosso dal Servizio nazionale Tutela minori presieduto dall’arcivescovo di Ravenna-Cervia, Lorenzo Ghizzoni, in corrispondenza della Giornata europea per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sui minori. In tutt’Italia si terranno momenti di preghiera per le vittime degli abusi e occasioni di riflessione per la presa di coscienza della necessità di prevenire e garantire ambienti ecclesiali sicuri per la formazione umana e spirituale dei più piccoli. Il tema che accompagna questo secondo appuntamento nazionale è tratto dal Salmo 147: “Il Signore risana i cuori affranti e fascia le loro ferite. Dal dolore alla consolazione”.

 

Per Ravenna l’appuntamento sarà venerdì 18 novembre alle 20,45 nella chiesa di San Francesco con la lettura di brani del Vangelo e testi di autori, come Maria Montessori, che avranno al centro il tema della non violenza, della custodia e della protezione dei più piccoli e la musica della Cappella musicale di San Francesco diretta da Giuliano Amadei. La veglia può essere un’occasione per pregare, sostare in silenzio e magari allargare il nostro sguardo. Si potrà seguire questo momento anche sulla pagina Facebook @Risveglio Duemila

 

Per informazioni: www.tutelaminori.diocesiravennacervia.it/w/