Home / Spettacoli  / A Cervia, lo “Sposalizio del Mare” rivive con il rito dell’anello e la riscoperta delle tradizioni il 29 maggio

A Cervia, lo “Sposalizio del Mare” rivive con il rito dell’anello e la riscoperta delle tradizioni il 29 maggio

Foto: Sposalizio del Mare

Domenica 29 maggio a Cervia torna lo Sposalizio del Mare, appuntamento durante il quale l’Arcivescovo della Diocesi di Ravenna e Cervia benedice le acque dell’Adriatico e dona al mare un anello d’oro.

La cerimonia è giunta alla 578° edizione e ricorda l’episodio durante il quale il Vescovo Pietro Barbo nel XV secolo di ritorno da Venezia gettò in mare un anello per placare le acque in tempesta e salvò la sua vita e quella delle persone che erano con lui. Da allora tutti gli anni la città rinnova il patto con il mare e nel 1986 lo Sposalizio è stato officiato da Giovanni Paolo II.

Domenica pomeriggio il corteo storico che porterà l’anello sfilerà per le vie del centro fino all’imbarco sul porto canale. Alle 18 avrà inizio la cerimonia del lancio dell’anello durante la quale il Vescovo si imbarca con le autorità comunali e, seguito dai fedeli, raggiunge il punto dove verrà gettato l’anello con inciso Cervia Sposalizio del Mare, anno 2022. Subito dopo un gruppo di nuotatori si tuffano per recuperarlo.

Dopo due anni torna anche la città partner che per il 2022 sarà Margherita di Savoia.

L’evento ha un programma ricco di appuntamenti che partiranno da venerdì 27. È possibile prenotare il posto in barca per assistere da vicino alla cerimonia.

Il programma completo è disponibile sul sito del Comune di Cervia.