Home / Cibo  / A Casola Valsenio, “La festa de frutti Dimenticati” a ottobre, per riscoprire la biodiversità

A Casola Valsenio, “La festa de frutti Dimenticati” a ottobre, per riscoprire la biodiversità

melagrana

La “Festa dei frutti dimenticati”, promossa dall’Associazione Pro Loco in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Casola Valsenio, rappresenta uno degli appuntamenti più importanti e conosciuti nel panorama delle fiere dedicate alla tutela della biodiversità e delle antiche tradizioni contadine con 4 appuntamenti in programma l’8, il 9, il 15 e il 16 ottobre.

 

Gli agricoltori casolani porteranno sui banchi del mercato contadino, vero e proprio cuore della festa che si snoda tra le vie del centro storico, prodotti perduti nel tempo ma che, grazie ad un meticoloso e appassionato lavoro di tutela e valorizzazione continuano a destare grandissimo interesse e curiosità. Sui banchi riccamente addobbati compariranno sorbe, nespole, azzeruole e corbezzoli. E poi pere volpine, mele della rosa, pere scipione ed altre numerose varietà emblema di una biodiversità che non smette mai di stupire.

 

Non mancheranno momenti ed incontri di approfondimento botanico e scientifico a cura di specialisti del settore, degustazioni, mostre ed esposizioni. Ospiti speciali come il “Maestro Giardiniere” Carlo Pagani, scrittore, autore e conduttore di numerose rubriche televisive di RAI 3, SKY e altri canali televisivi, titolare fisso di una rubrica sulla rivista Gardenia e protagonista di diversi DVD distribuiti da “La Stampa”, “Il Resto del Carlino” e “Il Giorno”, e la celebre “Archeologa dei Frutti Dimenticati” Isabella Dalla Ragione, agronoma e ricercatrice, scrittrice e giornalista per numerose riviste internazionali e presidentessa della Fondazione Archeologica Arborea.

 

Particolare attenzione sarà rivolta anche ai bambini e alle famiglie. Il grande mercato sarà infatti arricchito da spettacoli di strada, musica e giocoleria. Nella Piazza dei Giochi Dimenticati sarà allestita una grande ludoteca in cui riscoprire i semplici giochi in legno di una volta e partecipare gratuitamente a diversi laboratori come “La Bottega di Geppetto” in cui le famiglie potranno costruire un giocattolo con legno di recupero in una vera e propria falegnameria di strada. Altro punto fortemente caratterizzante sarà quello della gastronomia. Allo stand Pro Loco e in numerosi punti ristoro distribuiti all’interno della festa sarà possibile gustare le specialità autunnali del territorio.

 

Programma completo su www.casolaromatica.it.

Condividi questo articolo