Home / Attualità  / A Bagnacavallo, quattro nuove colonnine di ricarica di Enel X Way per una mobilità sostenibile

A Bagnacavallo, quattro nuove colonnine di ricarica di Enel X Way per una mobilità sostenibile

ricarica Tesla

Il comune di Bagnacavallo diventa più sostenibile, attento all’ambiente e a una mobilità urbana a zero emissioni. Grazie all’accordo con Enel X Way, società del Gruppo Enel interamente dedicata alla mobilità elettrica, sono state installate e attivate nel territorio comunale quattro infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, corrispondenti a otto punti di ricarica, che consentiranno di fare un pieno di energia proveniente 100% da fonti rinnovabili. Grazie alle stazioni JuicePole sarà possibile effettuare una ricarica completa in poco tempo a seconda della batteria e dell’autonomia del veicolo.

 

Le nuove installazioni si trovano infatti in alcuni punti strategici del territorio, quali le aree di sosta in via Fonte di Tiberio, in Largo De Gasperi e nel parcheggio in via Guarno e nella frazione di Villanova, in piazza Matteucci. Mentre l’auto è in carica, è possibile approfittarne per andare a fare la spesa al supermercato o andare ad allenarsi in palestra o semplicemente fare una passeggiata in centro.

 

“Da tempo il Comune di Bagnacavallo è impegnato in azioni volte alla sostenibilità ambientale – osserva l’Assessora all’Ambiente Caterina Corzani – anche attraversi il progetto “Un futuro green per la Bassa Romagna”. Molta attenzione c’è ovviamente anche nei confronti del settore dei trasporti e ora, grazie all’accordo con Enel X Way, l’installazione e l’attivazione di ben otto punti per la ricarica delle auto nel territorio comunale è un notevole incentivo per lo sviluppo della mobilità elettrica e un nuovo e importante servizio per la cittadinanza”.

 

“L’Emilia-Romagna rientra tra le regioni italiane determinanti nel processo di transizione energetica e, come Enel X Way, ci stiamo impegnando a fondo per installare in tutto il territorio diverse infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica – ha dichiarato Maurizio Di Giammaria, Responsabile territoriale Vendite ad uso pubblico di Enel X Way -. Noi siamo aperti a tutte le aziende ed enti pubblici, come in questo caso l’Amministrazione comunale di Bagnacavallo che ringraziamo per la collaborazione, che intendono contribuire alla crescita della mobilità sostenibile nel nostro Paese attraverso la diffusione capillare di punti di ricarica”.

 

Complessivamente, in Emilia-Romagna, ci sono oltre 1.300 punti di ricarica sul territorio regionale e più di 160 nella sola provincia di Ravenna.