Home / Formazione e lavoro  / 8 studenti del liceo “Nervi-Severini” di Ravenna vincono “Mens sana in corpore sano”

8 studenti del liceo “Nervi-Severini” di Ravenna vincono “Mens sana in corpore sano”

Sono 8 gli studenti del liceo artistico “Nervi-Severini” di Ravenna premiati alla prima edizione del concorso artistico “Mens sana in corpore sano”, promosso dal gruppo sanitario di cui fanno parte Ravenna 33, il Polo Sanitario S. Teresa del Bambin Gesù ed Estensi 33. La cerimonia si è svolta ieri mattina nella sede del liceo in via Tombesi Dall’Ova.

 

Vincitrice del concorso è Benedetta Lama della classe 5 B con l’opera “Leggerezza” in cui l’elefante rappresenta la forza fisica, la prosperità e il senso sacro della vita. Seconda classificata Sophie Filippone della classe 3 B con “La ragazza nel giardino” che rappresenta per l’appunto una ragazza in salute mentre dedica il suo tempo a rilassarsi e a scaricare le energie. Al terzo posto, Sara Nenni della classe 3 D/E con “Radici” che propone un’elaborazione concettuale del tema del concorso.

  • unika

Sono state assegnate anche 5 menzioni speciali a Giorgia Ferretti della classe 4 B per l’opera “Legami”, Thomas Montanari della classe 3 B per “Mens sana in corpore sano”, Giada Masotti della classe 4 E per “Kintsugi”, Chiara Manzali della classe 5 B per “L’essere piccoli non finisce da grandi”, e Rachele Rutherford della classe 5 B per “Biti zdrava”.Tutti i 77 elaborati sono presenti nel catalogo della mostra. I premi consistono in buoni per l’acquisto di materiale tecnico per sostenere il lavoro dei ragazzi.

 

Nel complesso, hanno partecipato all’iniziativa 77 studenti dell’anno accademico 2021/2022, provenienti da cinque classi composte da allievi dai 16 ai 19 anni, sotto la guida dei docenti di Discipline pittoriche Daniela Caravita, Massimiliano Pradarelli ed Elisa Simoni.

 

Al termine della cerimonia, gli studenti partecipanti al concorso hanno fatto visita a Ravenna 33, in via Secondo Bini 1, per ammirare le loro opere esposte che tutti gli appassionati d’arte potranno ammirare negli orari di apertura della struttura per alcuni mesi. Le opere vincitrici resteranno nella “collezione permanente” del gruppo “Progetto Sanità Ravenna”.

  • unika